Amatrice, parla donna sopravvissuta al terremoto

Una donna di Amatrice è sopravvissuta al terremoto che ha distrutto il comune laziale, provocando decine e decine di morti. “Ero a Roma, è stato un caso”, dice la donna, intervistata davanti a quello che resta della sua abitazione, ridotta a un cumulo di macerie. “Sono corsa su con la speranza che tutto quello che si diceva in televisione non fosse vero. La cosa che mi ha impressionato di più è che quando sono venuta qui, dove prima c’era la mia casa di famiglia, adesso non c’è più nulla”, prosegue, “sono crollati tutti i solai, un’intera facciata non c’è più. Non c’è più nulla”. 

Da non perdere