Afroamericani arrestati da Starbucks, scoppia la bufera social

Pubblicato da Redazione NanoPress Lunedì 16 aprile 2018

Il caso dei due afroamericani arrestati da Starbucks ha fatto scoppiare la bufera sui social network. In un video diffuso in queste ore si vede quello che accade in un locale del noto marchio a Philadelphia, dove due clienti sono stati arrestati perché, questo sarebbe il motivo, non avevano ordinato. A chiamare la polizia è stato un dipendente del locale, irritato dal fatto che i due afroamericano non avevano ancora ordinavano e, invitati ad uscire, si sono rifiutati. Il filmato che riprende i due giovani ammanettati dagli agenti è stata diffusa sui social generando forti critiche e proteste da parte di gente comune e delle associazioni per la difesa dei diritti civili. Il CEO di Starbucks, Kevin Johnson, ha risposto alle accuse di discriminazione e razzismo porgendo pubbliche scuse per l’episodio definito riprovevole. “Faremo di tutto – ha poi affermato – perché nei nostri locali episodi del genere non avvengano mai più”.