Addio Alfredo Reichlin, partigiano allievo di Togliatti e amico di Berlinguer

Pubblicato da Redazione NanoPress Giovedì 23 marzo 2017

Addio ad Alfredo Reichlin, storico dirigente del Partito Comunista italiano morto a 91 anni nella sua casa di Roma, dopo un lungo periodo di malattia. Nato nel 1925 a Barletta, Alfredo Reichlin è stato un’importante figura politica in Italia. Già partigiano, direttore dell’Unità, fu allievo di Togliatti e poi vicino alle posizioni di Ingrao negli anni ’60. Negli anni 70 collaborò con Berlinguer. Aderì a tutte le trasformazioni del partito, partecipando anche alla stesura del Manifesto dei valori del Pd. Con Alfredo Reichlin se ne va una delle personalità di maggiore spicco della sinistra italiana, “un punto di riferimento per generazioni”, ha commentato Matteo Renzi, mentre Eugenio Scalfari, il fondatore di “Repubblica” dalle pagine del quotidiano racconta il politico scomparso: “Addio Alfredo, eri il più comunista e il più democratico“.