Elena Chioda

Redattrice

Laureata in Filologia moderna all'Università Cattolica di Milano, parto per l'America, curiosa di guardare il mio Paese da un'altra latitudine. Dopo aver vissuto in Virginia, torno a casa e inizio a lavorare a Milano. Ho un armadio pieno di cimeli sportivi: scarpe da ballo, da calcio, muta da sub e tavola da snowboard si sono accumulate contro la mia volontà. Volubile e curiosa, amo solo gli sport che non ho ancora provato. Per lavoro scrivo e, nel tempo libero, leggo tanto e mangio pancakes.

Articoli di Elena Chioda

Siamo quello che mangiamo? Diventeremo tutti un po’ meno italiani

10 Luglio 2018 - Le ultime direttive imposte dalla Commissione europea in materia di etichettatura alimentare lasciano l'amaro in bocca: non permettono ai consumatori di avere informazioni chiare e trasparenti e non sono nemmeno sufficienti a salvaguardare il made in Italy.

Come (non) essere femministe oggi

13 Giugno 2018 - Gli anni Cinquanta sono passati da tempo, eppure la parola femminismo non potrebbe essere più attuale, è stampata su t-shirt in stile 'Girl Power', è sulla bocca di attrici di Hollywood, scrittrici e cantanti. Verrebbe dunque da chiedersi come (non) essere femministe oggi?

I millennials? Viziati che non vogliono lavorare! È davvero così?

1 Giugno 2018 - Secondo l'ultimo sondaggio di Deloitte, quasi il 50% dei millenials lascerà presto il proprio lavoro. Sono davvero viziati e incapaci di accontentarsi o hanno delle buone ragioni?

Etero si nasce, omofobi si diventa: perché le discriminazioni sono dure a morire

17 Maggio 2018 - Ci illudiamo di vivere in un Paese moderno e libero che non vive oppresso da pregiudizi e soprusi ma, specialmente in occasione della Giornata contro l’omofobia, è doveroso chiedersi se in Italia sia stato fatto tutto il necessario per evitare che nel 2018 ci siano ancora discriminazioni basate sull'orientamento sessuale.

Lezioni sulla felicità: cosa insegna davvero il corso più seguito di Yale

24 Aprile 2018 - Si può insegnare la felicità? A Yale sembra di sì. Il corso che prova a farlo ha riscosso un successo da record, attestandosi come il più seguito in 317 anni di vita dell’ateneo americano. Tutto questo clamore mi ha incuriosito e così l’ho fatto: mi sono iscritta. Ecco cosa ho scoperto sul corso più seguito di Yale.

Pagina 1 di 1