Start the Future: al via l'evento internazionale online sulle sfide globali

Start the Future: al via il primo evento internazionale online sulle sfide globali

Al via il primo evento WMF dedicato all'analisi e alle prospettive future sulle grandi sfide globali, dal Covid-19 al cambiamento climatico, attraverso tecnologia e innovazione

Pubblicato da Giovanna Tedde Sabato 28 marzo 2020

WMF Start the future

Start The Future è il titolo dell’evento internazionale online – ideato dal WMF (Web Marketing Festival) – in programma il prossimo 7 aprile e focalizzato sull’uso di innovazione tecnologica e digitale per gestire le grandi sfide globali (come il Covid-19). Temi centrali dell’appuntamento, gratuito e aperto a tutti, sono: educazione, salute, cambiamenti climatici e digital transformation.

Start the Future, il grande evento targato WMF

Il WMF, Web Marketing Festival, ha ideato Start the Future, primo evento internazionale gratuito online dedicato all’uso del digitale e dell’innovazione tecnologica per affrontare e risolvere l’emergenza Coronavirus e altre 4 sfide globali: educazione, salute, cambiamenti climatici e digital transformation.

Appuntamento fissato per il prossimo 7 aprile, in occasione della Giornata mondiale della Salute, puntato sull’obiettivo di connettere diverse realtà sociali internazionali per tracciare nuove soluzioni che supportino cittadini, imprese, strutture sanitarie, scuole e governi sull’asse della cooperazione digitale e del modello dell’Open Innovation.

La call tra progetti e soluzioni possibili

È stata lanciata una call per la presentazione di progetti e soluzioni, prodotti e servizi innovativi ma anche testimonianze per gettare le basi di un futuro di maggiore cooperazione per far fronte alle grandi emergenze sociali e sanitarie del mondo. I temi che saranno affrontati e sviluppati durante l’evento Start the Future sono 4, interconnessi nonostante appartenenti ad ambiti differenti:

• Education: EduTech, accesso ad una formazione equa ed inclusiva, opportunità di apprendimento continuo, servizi e soluzioni a supporto dei processi formativi;

• Health: Digital Health, soluzioni al Covid-19, migliorare la salute e la qualità della vita, innovazione, promozione e ricerca in ambito sanitario. Facendo riferimento alla call attivata dal Ministro per l’Innovazione, per questo ambito in particolare verrà posta un’attenzione particolare a tutte le proposte utili al reperimento di dispositivi di protezione individuale (come mascherine e respiratori artificiali), strumenti per la diagnosi facilitata (tamponi, test) e tecnologie per il monitoraggio della diffusione e del contrasto del virus;

• Climate Change: Big Data for Innovative Services, energia sostenibile, AI for Earth Observation, smart cities e mobilità sostenibile;

• Digital Transformation: Manufacturing, Retail, Tourism, Industry 4.0, Business Intelligence, Blockchain, Tourism, Cultura e Intrattenimento.

Situazioni come quella legata al Covid-19 possono essere risolte solo grazie ad attività strategiche condivise e alla cooperazione internazionale digitale: per questo nella realizzazione di Start the Future abbiamo coinvolto partner nazionali e internazionali, che ringrazio per aver confermato da subito il loro supporto“. Sono le parole di Cosmano Lombardo, ideatore del WMF e dell’evento.

Come partecipare all’evento

Start the Future è un evento gratuito e aperto a tutti. Si può accedere come partecipante, come supporter dell’evento oppure in qualità di speaker. Si possono presentare progetti, prodotti, servizi e testimonianze che andranno preventivamente valutati e selezionati con la call attivata fino al 2 aprile a questo indirizzo.

Quest’ultima è rivolta a un ampio spettro di soggetti: startup, ONP, imprese sociali, aziende e centri di ricerca, media e professionisti della comunicazione, singoli cittadini, investitori, giornalisti, policy maker, ricercatori e innovatori. Le candidature dovranno riguardare uno dei 4 temi già citati: educazione, salute, cambiamenti climatici e digital transformation. I nomi dei soggetti che presenteranno i loro progetti durante l’evento online saranno comunicati entro il 4 aprile.

Tra i partner, italiani e internazionali, che collaborano alla realtà di “Start the Future” figurano Digital Magics, Tim W Cap, APT (Azienda Promozione Turistica Emilia-Romagna), DOT – Digital on Things, I3P Torino, San Marino Innovation, Seedble, The Hive, ZICER – Italian Croatian Chamber of Commerce, Zagreb Innovation Centre (Croazia), Wake Up Scale (Bulgaria), Maltese Italian Chamber of Commerce (Malta). Tra le personalità che interverranno, anche Paolo Cevoli e il sociologo Francesco Morace (Future Concept Lab).

Con oltre 21.000 presenze registrate in 3 giorni nella scorsa edizione, 500 espositori e partner e 500 speaker da tutto il mondo, WMF è il più grande Festival dedicato all’innovazione digitale e sociale. Nel corso dell’ottava edizione del WMF si sonderanno le nuove frontiere dell’innovazione con eventi di formazione, show, intrattenimento, business e networking.