Hai un iPhone? Allora sei ricco e istruito

Una recente indagine condotta da un'università americana metterebbe in rapporto il possesso dello smartphone di Apple con il proprio reddito personale oltre che l'istruzione, non mancano le polemiche

Pubblicato da Redazione NanoPress Lunedì 9 luglio 2018

Hai un iPhone? Allora sei ricco e istruito
Ansa

Secondo un recente studio pubblicato dal National Bureau of Economic Research i possessori di iPhone equivalgono a essere persone benestanti. Se volessimo semplificare in un certo qual modo – anche in modo beffardo – questa ricerca sembrerebbe che possedere uno smartphone di Apple significhi essere ricco. Una provocazione? A dirla tutta, però, si discosta così tanto dalla realtà.

Fa molto discutere la pubblicazione di un nuovo studio che conferma peraltro quel che è stato già evidenziato in passato ossia che mediamente i possessori di iPhone hanno un reddito maggiore. Non solo, avrebbero anche tutta una serie di qualità che li vorrebbero in una fascia di popolazione “privilegiata”.

Spesso il luogo comune dice che iPhone è uno status symbol e che definisce il background di un individuo. Posare sul tavolo un melafonino così come rispondere a una telefonata facendo ben vedere il logo sul retro per molti è un motivo di vanto. Questo anche a discapito del fatto che magari si spenda quasi lo stipendio intero per un dispositivo che può si sfrutta solamente in minima parte, ma anche quest’altro è un discorso vecchio come il mondo.

Gli esiti dello studio

Ma cosa dice questo studio? Condotto dagli economisti dell’Università di Chicago che rispondono al nome di Marianna Bertrand ed Emir Kamenica, evidenzia diversi fattori dei volontari che hanno risposto alle domande quindi non soltanto il reddito ma anche l’ideologia politica, il genere, l’istruzione e la razza.

Come naturale che sia possedere un iPhone presuppone che si abbia il budget sufficiente e necessario per acquistarlo quindi una media di oltre €800 per i nuovi modelli e non meno della metà per quelli un po’ più datati. Secondo lo studio, il 69,1% dei possessori di iPhone dichiara un reddito elevato. Un dato che è di 66,9% per i possessori di iPad. Per un rapido paragone, il dato relativo ad Android scende al 59,5%.

Il significato dello studio

Naturalmente questo studio è da prendere con le pinze e può avere diverse interpretazioni. La prima è che naturalmente solamente chi può permettersi l’ultimo modello di iPhone possa parimenti rispondere di sì a domanda se ha un reddito medio alto. Ma questo varrebbe anche per altri top di gamma con Android come i Samsung oppure i Huawei flagship.

Tuttavia non è che la conferma che iPhone è propio un vero status Symbol seppur si utilizzi solamente per telefonare per mandare i messaggi su WhatsApp e possa essere considerato un marchio subito evidente sulla propria disponibilità economica.

Questo comporta anche che molte persone con un reddito basso impegnino anche più di uno stipendio oppure utilizzino pagamenti rateali molto lunghe per poter dimostrare di permettersi un iPhone. Ma è un comportamento collaterale naturalmente riguarda tutto ciò che è considerato appunto status symbol.