Le peggiori password da non usare, quelle da evitare per non essere a rischio

Appare la classifica con la raccolta delle scelte peggiori da fare per la sicurezza informatica, vi consigliamo quelle assolutamente da non scegliere per mettere il lucchetto alla vostra utenza per evitare brutte sosprese come il furto di dati sensibili senza potersi difendere in alcun modo

Pubblicato da Diego Barbera Martedì 24 aprile 2018

Le peggiori password da non usare, quelle da evitare per non essere a rischio

Password stupide

La scelta di una tra le peggiori password è la ricetta pratica per farsi fregare la propria utenza e tutti i dati sensibili. Sceglierne una ridicola oppure troppo banale per essere credibile è il passo necessario e sufficiente per dire addio a tante info che sarebbero dovute rimanere al sicuro. Dando una scorsa alle peggiori parole chiave per proteggere un proprio account ce n’è davvero per tutti i gusti. Dire che manca fantasia è riduttivo dato che siamo davanti a un’inequivocabile ammissione di noncuranza dei pericoli del web.

Già normalmente i pirati informatici possono introdursi con facilità, se poi si continua a puntare su 123456 o “password” – sì, avete letto bene, proprio password – come chiave d’ingresso, be’, si merita anche di essere truffati. La classifica è agghiacciante.

Oltre a 123456 e password che rimangono stabili rispetto all’anno scorso in prima e seconda posizione, c’è una risalita da vero salmone di 12345678 che passa direttamente dalla quarta piazza alla medaglia di bronzo forse per il fatto che sempre più portali richiedono parole chiave di tale lunghezza. Quarta piazza per il caro e vecchio qwerty (che altro non è che la sequenza delle prime cinque lettere in alto a sinistra della tastiera) e le altre?

Le peggiori password per proteggere la propria utenza

Quinta piazza per un’altra gettonatissima password come 12345 che l’anno scorso era saltata dalla 20esima alla 4a piazza. Sesta posizione stabile per 123456789 e settima per football, che l’anno scorso era decima. Viene seguita dall’immortale 1234 che ormai è sempre meno sfruttato in quanto troppo corto e da 1234567 che sono i primi sette numeri in ordine. Dopo la decima posizione ci sono tante parole chiave nuove come il leggiadro “welcome” ossia benvenuto (ai ladri) seguito da tutti i numeri, 1234567890.

Cadono in basso vecchi classici come abc123 che è un po’ esempio classico della pigrizia di chi deve mixare numeri e lettere e 111111. Subito sotto c’è 1qaz2wsx che altro non è che la colonna da numero a lettera della parte sinistra

PEGGIORI PASSWORDEDIZIONE 2018
1123456
2password
3 12345678
4 qwerty
5 123456789
6 12345
7 1234
8 111111
9 1234567
10 dragon

Molto male dragon che cade al 16esimo dal nono posto dell’anno scorso, master sale di due al diciassettesimo, male anche monkey e letmein (fammi entrare) entrambe giù di sei alla 18esima e 19esima posizione. Arrivano i geni subito dopo con in ordine login (accesso), princess (principessa) e qwertyuiop (tutta la prima riga della tastiera). Ma il peggio deve ancora venire con solo, passw0rd (ebbè, mettere uno zero al posto della o) e starwars in onore della saga.