Perché disattivare il backup foto Facebook

Perché andare a disattivare il backup automatico delle foto di Facebook soprattutto su smartphone con sistema operativo Android o iOS? Vi raccontiamo prima di tutto come portare a compimento questa procedura e, in secondo luogo, per quali motivi è meglio tutelare la vostra privacy

da , il

    Perché disattivare il backup foto Facebook

    Perché disattivare il backup delle foto su Facebook e come portare a termine questa procedura che mette una sorta di lucchetto ai contenuti come immagini e video che condividiamo ormai quasi quotidianamente sul social network più popolato al mondo? In questo approfondimento andremo ad addentrarci in ambo gli ambiti così da offrire una panoramica completa sia su vantaggi e svantaggi di questa decisione sia su come portare a termine questo iter per nulla complicato.

    Sempre più persone sono preoccupate da Facebook per via dei recenti scandali che hanno coinvolto il social network più popolato al mondo, che sembra prestare un po’ troppo fianco ad eventuali intrusioni esterne non tanto di cracker quanto di società note e conclamate, che saccheggiano i dati in modo al limite del regolamento. In questo approfondimento ci concentreremo su una limitazione dei contenuti multimediali condivisi dall’utente stesso.

    Perché disattivare il backup delle foto su Facebook

    Foto e video Facebook

    Per quale motivo andare a disattivare il backup delle foto su Facebook? In realtà ce n’è uno soltanto ed è quello più importante di tutti: con questa funzione si avrà certamente il vantaggio di vedere salvate foto così come i video che abbiamo salvato sulla memoria del dispositivo anche sulle nuvole, ma al tempo stesso si corre il rischio di vedere i propri contenuti intimi a repentaglio in caso di furto di account oppure di attacco informatico da parte di un cybercriminale. Il suggerimento è quello di mantenerlo attivo solo se si presta la massima attenzione non soltanto alle foto e video condivisi, ma anche e soprattutto se si adotta una condotta lineare e tranquilla senza visite a siti compromettenti oppure utilizzando password troppo semplici da individuare.

    Come disattivare il backup delle foto su Android e iOS

    Facebook sa di te

    La procedura che consente di disattivare il backup delle foto è molto semplice e si differenzia di qualche dettaglio a seconda che si stia usando uno smartphone Android oppure un iPhone con sistema operativo iOS. In ambo i casi si può passare dalle applicazioni ufficiali che si scaricano rispettivamente su Google Play e su iTunes App Store. La procedura è presto detta e ve la riassumiamo nei due specchietti qui sotto:

    Procedura per Android:

    • Apri l’app e fai tap sulle tre linee delle impostazioni
    • Seleziona Account, dunque Impostazioni App e Sincronizza foto
    • Seleziona Non sincronizzare le mie foto

    Procedura per iPhone:

    • Apri l’app, vai su Profilo
    • Vai su Foto e Sincronizzate
    • Clicca su Ingranaggio in alto a destra e tocca Sincronizzazione

    Come fare il backup delle foto su Facebook

    Backup foto Facebook mail

    Ad ogni modo, come scaricare le foto da Facebook in un colpo solo? Semplice, come vi abbiamo già spiegato nell’approfondimento su come controllare il tuo archivio foto e video Facebook che permette, in pochi clic, di andare a scaricare l’intero archivio di tutto ciò che abbiamo condiviso sul social network nel corso degli anni dunque non soltanto filmati e immagini, ma anche chat e aggiornamenti di stato. Per portare a termine la semplicissima procedura bisogna accedere al sito, dunque cliccare sul triangolino che punta verso il basso in alto a destra per cercare la voce Impostazioni, dunque andare su Generali e a fondo pagina si andrà a cliccare sul comando che stavamo cercando, Scarica una copia dei tuoi dati di Facebook. Si dovrà dunque cliccare sul pulsante “Avvia il mio archivio”, si confermerà ancora una volta e si dovrà attendere la mail di Facebook (tipo quella nell’immagine qui sopra) per effettuare il download del pacchetto in formato .zip. Nota bene: il link ha una scadenza di qualche giorno, dopo il quale si dovrà ripetere la procedura.