Google Maps Go: come scaricare e utilizzare le mappe light

Google rende disponibile in modo ufficiale il servizio Google Maps Go anche in Italia: si tratta di un servizio alleggerito rispetto a Google Maps tradizionale, pensato per dispositivi più semplici. Cosa cambia e cosa manca

Pubblicato da Diego Barbera Mercoledì 7 marzo 2018

Google Maps Go: come scaricare e utilizzare le mappe light

Google Maps Go è ufficiale anche da noi in Italia dopo essere stato installabile soltanto tramite APK in modo ufficioso seppur funzionante. Questa versione alleggerita e semplificata del Google Maps originale è pensato per tutti quei dispositivi che contano su una più semplice scheda tecnica e su performance ridotte, ma può essere benissimo scaricato anche su smartphone top di gamma.

Cosa cambia rispetto alle due versioni? Facciamo un po’ di chiarezza sulla natura di questo software con una panoramica di servizi e di mancanze. Inoltre, una piccola guida per scaricarlo e imparare ad usarlo al meglio così come per, al contrario, evitare questo download sfruttando ciò che già normalmente c’è in giro.

Google Maps Go è un’applicazione che fa parte di una sorta di mini suite ossia di piccola raccolta pensata per dispositivi di basse performance, che fanno parte del programma Google Go con una versione di Android più semplificata e leggera. Tuttavia, molti utenti vanno a scaricare queste app per risparmiare prezioso spazio in memoria sul proprio smartphone, anche se sono dotati di un top di gamma. Facciamo una panoramica su questo nuovo software appena ufficializzato.

Che cos’è Google Maps Go e le differenze con Google Maps

Google Maps Go funzioni

Google Maps Go fa parte della raccolta di software basici pensati per dispositivi Android Go che Google ha allestito così da fornire ottime soluzioni a dispositivi più semplici. Si può considerare a ragione una versione light dell’app Google Maps originale e il download è ridottissimo in termini di peso e non è necessaria una connessione super veloce per il funzionamento. Rispetto a GMaps normale cosa cambia? Continua ad offrire la posizione in tempo reale, a garantire informazioni sullo stato del traffico con aggiornamenti costanti, a dare indicazioni stradali e orari di treni, autobus e del trasporto pubblico in città. Inoltre, aggrega anche informazioni, quali numeri di telefono e indirizzi di attività commerciali o turistiche.

La maggiore differenza con Google Maps normale è che si tratta di una web app e non di un’app vera e propria dato che si scarica in un respiro (pesa pochi Kb) e funziona in modo del tutto simile alla versione da browser (vedi sotto). La sua più grande mancanza è il navigatore gratuito integrato che rende GMaps così utile e imprescindibile. Qui le indicazioni vengono date, ma non passo a passo con la mappa che segue in real time.

Come scaricare e utilizzare Google Maps Go

Google Maps Go indicazioni

Google Maps Go era prima disponibile soltanto in download via apk dunque scaricando il file installante che ancora non era stato diffuso sul mercato italiano. Ma nelle scorse ore eccolo qui su Google Play pronto per essere utilizzato gratuitamente anche nel Bel Paese. L’app supporta oltre 70 lingue e garantisce l’accesso a mappe complete in ogni dettaglio su quasi tutto il mondo visto che si annoverano 200 paesi e aree geografiche, sono salvate informazioni per 100 milioni di luoghi (ma richiede la connessione per accedere al database, naturalmente) e info sui trasporti pubblici di oltre 20000 città, 3.8 milioni di stazioni e 7000 aziende del settore.

Come utilizzare Google Maps Go? Intuitivo ed essenziale, non è poi così complicato da sfruttare. Una volta avviato apre Chrome con la web-app subito attiva. Sarà necessario accendere il GPS tirando giù la tendina con il dito dall’alto verso il basso e facendo tap sull’icona del pin. La zona superiore vede la presenza della mappa e del tasto “La tua posizione” che ci geolocalizzerà in modo preciso. Subito sotto ecco un po’ di funzioni che vi riassumiamo ad elenco:

  • Indicazioni stradali: che sono scritte e non su mappa, per auto, treno o autobus (con relativi orari e cambi) e a piedi
  • Visualizza dettagli mappa: per la visione dal satellite, per le linee di trasporto e per il traffico in tempo reale
  • In alto c’è la barra di ricerca per trovare luoghi di qualsiasi tipo
  • Premendo i tre trattini ecco il menu con gli stessi comandi più qualche aggiunta come percorso in bici, condivisione della posizione a contatti, i contributi personali ossia recensioni e feedback e i luoghi salvati

Tutto qui, molto semplice ed essenziale.

Google Maps Go è necessario?

Rimane un punto spinoso: quanto è davvero necessario scaricare Google Maps Go? La risposta può essere immediata: non è necessario, visto che è una sorta di riproposizione della versione web di Google Maps che si può normalmente utilizzare aprendo Chrome – installato di default sugli Android anche del programma Go – e digitando appunto maps.google.com. Non cambia niente, nemmeno la grafica e questo perché questo software altro non è che proprio la web-app stessa.

Tuttavia, se si vuole una sorta di scorciatoia pratica è ideale, si lascia sulla home dello smartphone ed è fatta. Il peso è irrisorio e l’ottimizzazione è assicurata. La mancanza del navigatore può essere noiosa perché è una delle funzionalità, se non proprio “la” funzionalità, che rende GMaps così interessante. In generale può avere senso solo per pigrizia se si ha uno smartphone che supporti Google Maps, ma per Android Go è un giusto e legittimo complemento da prendere in considerazione.