Manuel Noriega denuncia il videogioco Call of Duty

Manuel Noriega si accorge un po' tardi della sua presenza con nome reale e immagine realistica nel videogioco Call of Duty: Black Ops II e così chiede danni e soprattutto soldi al produttore Activision

Pubblicato da Diego Barbera Giovedì 17 luglio 2014

Manuel Noriega dichiara guerra a “Call of Duty” e alla sua Activision: l’ex dittatore panamense ora 80enne ha infatti citato la casa di produzione affermando che la sua immagine sia stata sfruttata indebitamente e danneggiata. Il fatto scatenante: per la presentazione del titolo Call of Duty: Black Ops II uscito nel 2012 (un po’ tardi se n’è accorto, eh?) è stato sfruttato un personaggio ispirato al tiranno che è stato descritto nel peggiore dei modi ossia come un rapitore, omicida e nemico dello stato. Per di più il personaggio è stato chiamato appunto Manuel Noriega, giusto per non lasciare qualche dubbio. Non è l’unico personaggio reale: è presente anche l’ex colonnello dell’esercito USA, Oliver North, e David Petraeus, ex generale dell’esercito USA e numero uno della CIA.