Strage di San Bernardino: gli investigatori FBI al lavoro

Sparatorie negli Stati Uniti sempre più frequenti: i numeri delle stragi in America

La strage di Las Vegas diventa la più sanguinosa mai commessa con armi da fuoco negli States e segna il punto di non ritorno in una nazione che non riesce ad arginare il fenomeno dei mass shooting. I morti e i feriti delle sparatorie di massa aumentano di anno in anno: ogni giorno in America un bambino viene colpito da un proiettile

1 di 8

1 di 8

Mass shooting in Las Vegasansa

La strage di Las Vegas scrive una nuova triste pagina nella storia delle sparatorie negli Stati Uniti, diventando la più sanguinosa mai commessa con armi da fuoco negli States e la prima con armi automatiche. La follia omicida di Stephen Paddock, il pensionato 64enne autore del massacro, ha fatto registrare un numero altissimo di vittime con 59 morti e 527 feriti. Le autorità stanno cercando di capire il movente che ha portato l’uomo a sparare dal 32esimo piano del Mandalay Bay hotel verso la folla di persone che stava assistendo a un concerto country: la rivendicazione dell’Isis, arrivata dai social, non è credibile anche perché, al momento, non risultano legami del killer con gruppi terroristici, religiosi o altro. Anche di fronte a un tale orrore, negli States non si è parlato di terrorismo ma di tragedia, col presidente Donald Trump che rimanda ogni modifica alla legge sulle armi e i democratici che rilanciano la sfida alle lobby delle armi. A ogni strage si rinnova lo scontro tra chi vuole l’assoluta libertà di comprare qualunque tipo di armi e chi chiede maggiori restrizioni. Lo abbiamo visto lo scorso anno dopo la sparatoria alla discoteca gay di Orlando, in Florida, il noto Pulse Club, in cui morirono 50 persone e altre 53 rimasero ferite in un folle massacro di stampo omofobo.

Si tratta però soltanto di alcune delle sparatorie di cui la cronaca si è occupata nell’ultimo anno. Se andiamo ad analizzare i dati sulle sparatorie negli Stati Uniti, è evidente che c’è una frequenza straordinaria di omicidi multipli, che sembra non volersi arrestare. Negli ultimi anni, infatti, c’è stata una vera e propria escalation di questi episodi, che insieme alle uccisioni di afroamericani da parte dei poliziotti bianchi, hanno riempito le pagine dei giornali. Scopriamo qualcosa in più nelle schede seguenti.

Testi a cura di Kati Irrente e Lorena Cacace

1 di 8

Pagina iniziale

1 di 8

Parole di Kati Irrente

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.