Serie A: il Tribunale ha dichiarato ufficialmente fallito il Parma Calcio

Serie A: il Tribunale ha dichiarato ufficialmente fallito il Parma Calcio

Dopo l'arresto del presidente Manenti, il Parma Calcio è stato dichiarato ufficialmente fallito dal Tribunale di Parma. Il buco è di 218 milioni di euro. I dettagli.

1 di 2

1 di 2

Manenti Parma

Oggi, 19 Marzo 2015, è ufficialmente fallito il Parma Calcio. La società emiliana, ultima in Serie A, finisce il suo lungo calvario col fallimento. Il Tribunale di Parma oltre a dichiarare il fallimento ha stabilito l’esercizio provvisorio del club. I curatori fallimentari saranno: Angelo Anedda, presidente dell’Ordine dei Commercialisti locali e Alberto Guiotto, già curatore ai tempi del processo Parmalat. Ora entrerà in vigore il ‘piano Tavecchio’ per salvare la stagione sportiva degli emiliani. Pronti infatti 5 milioni di euro per pagare in parte i dipendenti e garantire la chiusura del campionato 2014/15. Il debito ammonta a 218 milioni di euro, una cifra astronomica. A Giugno poi si vedrà e si aprirà forse un nuovo capitolo della storia dei Ducali. Nei giorni scorsi era stato arrestato anche il presidente Giampietro Manenti. Sfogliate le pagine per ripercorrere l’arresto del numero 1 del club emiliano e gli ultimi mesi travagliati della società gialloblu.

1 di 2

Pagina iniziale

1 di 2

Parole di Diego Barbera

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.