Sbarchi migranti: soccorsi al largo della Libia migliaia di profughi, le reazioni politiche

Sbarchi migranti: soccorsi al largo della Libia migliaia di profughi, le reazioni politiche

Le reazioni politiche all'emergenza sbarchi nel Mediterraneo, i governatori del Nord chiedono uno stop. Maroni diffida i sindaci lombardi dall'accogliere altri arrivi, e lancia un questionario su Twitter.

1 di 8

1 di 8

Nelle ultime ore sono 3480 i migranti salvati in 15 differenti operazioni coordinate dal Centro nazionale di soccorso della guardia costiera a Roma del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Le imbarcazioni si trovavano in un tratto di mare a circa 45 miglia dalle coste della Libia. Alle operazioni hanno partecipato alcune motovedette e un aereo della guardia costiera, unità della guardia di finanza e della marina militare, il rimorchiatore Phoenix, le navi della marina militare tedesca Hessen e Berlin e la nave Le Eithne appartenente alla marina militare irlandese. In più una nave da guerra britannica ha lanciato una missione nel Mediterraneo per cercare di mettere in salvo circa 500 migranti. Lo fa sapere il 7 giugno in una nota il ministero della Difesa, spiegando che un elicottero ha individuato quattro barconi in difficoltà. Nelle schede successive, le ultime reazioni politiche all’emergenza sbarchi nel Mediterraneo…

Per approfondire leggi anche: I peggiori naufragi nel Canale di Sicilia

1 di 8

Pagina iniziale

1 di 8

Parole di Kati Irrente

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.