Riforma scuola Renzi 2015, il riassunto del testo definitivo: cosa cambia?

Riforma scuola Renzi 2015, il riassunto del testo definitivo: cosa cambia?

Il nuovo anno scolastico parte all'insegna della Buona Scuola, la riforma voluta dal governo Renzi: dai presidi all'assunzione dei precari, cosa cambia per insegnanti e alunni.

2 di 12

2 di 12

precari scuola

Assunzione dei precari

Si parte dunque dall’assunzione dei precari storici, andando a cambiare le supplenze e la definizione di organico funzionale e di diritto. Si amplia il numero dell’organico di diritto trasformandolo in “funzionale di rete”: i docenti senza cattedra vengono assunti o a tempo indeterminato o con contratto triennale da passare a indeterminato come insegnanti a disposizione di una rete scolastica per coprire posti vacanti o buchi che oggi vengono dati a un docente diverso per volta. La prima tranche di assunzioni si è conclusa con un totale di 102mila precari che entrano di ruolo: il Miur ha pubblicato tra luglio e agosto le tappe delle procedure per le richieste che si sono concluse con l’inizio del mese di settembre. Entro il 1° dicembre 2015 verrà indetto un nuovo concorso: ogni tre anni il Ministero bandirà un concorso per l’assunzione di nuovi insegnanti.

2 di 12

Pagina iniziale

2 di 12

Parole di Lorena Cacace

Da non perdere

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.