Referendum Grecia 2015: le reazioni di tutti i leader europei

Referendum Grecia 2015: le reazioni di tutti i leader europei

Tutte le reazioni dei leader europei e internazionali dopo la vittoria del no al referendum in Grecia sulle proposte delle autorità per la crisi del debito.

1 di 11

1 di 11

Merkel

Il referendum in Grecia ha sancito la vittoria del No al pacchetto di proposte delle autorità, dividendo anche i leader europei. A Bruxelles e in tutte le sedi istituzionali, si è sperato nel voto per il sì, ma la scelta di Atene è stata netta e chiara. Ora si apre una fase delicata per tutti, dal governo ellenico, alla Bce e al FMI, passando per l’Eurogruppo. Con le dimissioni di Yanis Varoufakis da ministro delle Finanze, Alexis Tsipras mette a segno un altro punto nella difficile partita delle trattative: perso il “falco” del no all’austerity, il premier punta a un nome più in linea con le sue politiche e richieste di negoziazione del debito. Il referendum ha lasciato molti dubbi e incertezze: i mercati hanno aperto in calo, in particolare Milano, mentre per le strade di Atene sono tornate le code ai bancomat, nella speranza che le banche riaprano al più presto con una nuova liquidità. Le reazioni dei diversi leader dimostrano il clima di incertezza dopo il voto.

1 di 11

Pagina iniziale

1 di 11

Parole di Lorena Cacace

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.