Milano

Problematiche di Milano: tutto ciò che il nuovo sindaco dovrà affrontare

Dall'inquinamento alle infiltrazioni mafiose

1 di 8

1 di 8

Milano

Dopo il primo turno delle elezioni amministrative, Milano tornerà al ballottaggio, il 19 giugno. La sfida per la poltrona di sindaco del capoluogo lombardo è ancora aperta tra il candidato di centrosinistra, Giuseppe Sala (41,69% delle preferenze al primo turno) e di centrodestra, Stefano Parisi (40,77%). Colui che verrà insignito della carica di primo cittadino dovrà affrontare una moltitudine di problematiche, che a Milano si trascinano da diversi anni: le infiltrazioni mafiose, la sicurezza sulle strade e dentro casa, la gestione dei campi rom, il traffico, l’inquinamento e le multe (sempre troppe). Vediamo tutto nel dettaglio.

1 di 8

Pagina iniziale

1 di 8

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.