agnelli liberi

Pasqua e agnelli: 7 motivi per smettere di mangiarli

Le atrocità commesse negli allevamenti e nei macelli documentai da Animal Equality

1 di 8

1 di 8

agnelli liberi

C’è chi li mangia per tradizione, chi per motivi religiosi, chi semplicemente perché è onnivoro e non segue diete vegetariane. Quel che certo è che Pasqua e agnelli rappresentano un binomio apparentemente indissolubile per festeggiare questo avvenimento: eppure esistono diversi motivi per smettere di mangiarli, se non altro perché centinaia di migliaia di cuccioli vengono uccisi ogni anno soltanto per il periodo delle feste pasquali, costretti ad una esistenza brevissima e contornata da atroci sofferenze. Non abbiamo la pretesa di convincere e far cambiare idea a nessuno, ma quanto meno vogliamo spingere alla riflessione tutti i consumatori, in modo che ognuno possa decidere in tutta consapevolezza avendo le giuste conoscenze al riguardo: e d’altronde se 6 italiani su 10 oggi si dicono contrari al mangiare l’agnello pasquale vuol dire che la sensibilità è enormemente mutata negli ultimi anni. Eccovi allora 7 motivi per smettere di mangiare agnelli a Pasqua.

1 di 8

Pagina iniziale

1 di 8

Parole di Giulio Ragni

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.