Quanto costa una poltrona in parlamento?

Parlamento, le tariffe dei partiti: quanto costa una poltrona?

Contributi volontari solo su carta: chi non paga è fuori

1 di 5

1 di 5

Quanto costa una poltrona in parlamento?

Quanto costa una poltrona in Parlamento? Ogni partito ha le proprie tariffe. Per entrare nella lista (bloccata) alle elezioni bisogna pagare. Ufficialmente si tratta di versamenti volontari per rimpinguare le casse del partito. In pratica, come spiega il Fatto Quotidiano in un’inchiesta, sono contributi obbligatori e messi nero su bianco attraverso atti notarili, contratti e scritture private. Se paghi hai la possibilità di essere eletto (e quindi conquistare il diritto a privilegi e pensioni d’oro). Altrimenti sei fuori. Ovviamente i versamenti, grazie a una legge votata da tutti, sono esentasse. “È una pratica estorsiva”, attacca l’ex tesoriere del Pdl Maurizio Bianconi. Andiamo a scoprire le tariffe dei partiti politici italiani.

1 di 5

Pagina iniziale

1 di 5

Parole di Francesco Minardi

Francesco Minardi è stata collaboratore di Nanopress dal 2016 al 2018, occupandosi principalmente di cronaca e politica interna ed estera,

Da non perdere

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.