Mosul: museo devastato dall’Isis, distrutte statue dal valore inestimabile

Mosul: museo devastato dall'Isis, distrutte statue dal valore inestimabile

A Mosul il museo della città è stato devastato dall'Isis: i militanti del Califfato si sono accaniti, a martellate, contro statue, manufatti e bassorilievi antichissimi.

1 di 9

1 di 9

isis distrugge opere museo mosul2

A Mosul, museo devastato dall’Isis, statue distrutte a suon di martellate: ecco l’ennesimo attacco contro ogni forma di civiltà e di storia. Le falangi jihadiste, infatti, che da mesi stanno accanendosi, bruciando e distruggendo, contro ogni forma di cultura, hanno abbattuto a colpi di martello statue, manufatti e preziosi bassorilievi, tutti appartenenti al patrimonio archeologico dell’antica città di Ninive, oggi periferia di Mosul. Uno scempio che dimostra quanto la barbarie messa in atto dagli estremisti sia diretta non solo alle persone, ma anche alla cultura, alla storia. E’ l’altra faccia della medaglia, quella di un terrorismo che sta soffocando il mondo, di cui si fa fatica a trovare una logica, se non quella di una violenza assurda che si scatena contro l’essere umano, contro la civiltà e contro secoli di storia e di arte. Del resto non è la prima volta che gli integralisti dello Stato Islamico se la prendono con siti archeologici considerati ‘profani’: poco tempo fa distrussero una parte delle mura di Ninive risalenti al 4750 prima di Cristo, e ancora prima la tomba del profeta Giona, ritenuta luogo di ritrovo per coloro che rinnegano la religione islamica. Per non parlare delle migliaia di libri dati alle fiamme nella biblioteca di Mosul e degli strumenti musicali bruciati in Siria. Tanti sono i video e le immagini che si rincorrono sul web e che documentano la devastazione compiuta nel cuore dell’antica Mesopotamia: guardiamo insieme qualche immagine, forse ci servirà per comprendere meglio le sfaccettature della furia iconoclasta degli estremisti della jihad.

1 di 9

Pagina iniziale

1 di 9

Parole di Caterina Padula

Giornalista pubblicista, appassionata di scrittura, mi occupo da anni di approfondimenti culturali e di informazione online. Da sempre lettrice accanita e curiosa, amo la musica, l'arte e tutto ciò che è natura.

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.