Mobbing sul lavoro: come difendersi e a chi rivolgersi

Mobbing sul lavoro: come difendersi e a chi rivolgersi

Il mobbing sul lavoro avviene quando una persona viene presa di mira dal capo e dai colleghi. La legislazione italiana specifica non esiste ancora.

1 di 9

1 di 9

mobbing sul lavoro
Si parla di mobbing sul lavoro quando una persona viene presa di mira dal capo e dai colleghi per i motivi più diversi: questioni personali, ritorsioni, tentativo di induzione al licenziamento. Fino ad un decennio fa in Italia non si parlava molto di mobbing sul lavoro ed ogni problema veniva ricondotto alle esistenti fattispecie di reato penale: violenza privata, diffamazione, molestie. Oggi esiste più informazione sul problema e non sono rare le notizie di dipendenti che decidono di accusare il proprio capo per mobbing; il problema principale in questi casi è quello di comprendere se realmente si può parlare di mobbing, ovvero se il datore di lavoro ha commesso realmente un abuso. Inoltre il mobbing può essere risarcito in sede civile, ma un reato di mobbing in senso stretto penalmente ancora non esiste.

1 di 9

Pagina iniziale

1 di 9

Parole di Giorgio Rini

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.