Made in Italy addio: tutte le aziende italiane vendute all’estero

Made in Italy addio: tutte le aziende italiane vendute all'estero

Anche Versace come Italo, Aceto Balsamico di Modena, Buccellati, Pininfarina, Risiko, Peroni e Brunello di Montalcino: ecco tutte le aziende italiane che hanno venduto la maggioranza delle quote societarie agli stranieri

1 di 28

1 di 28

[npgallery id=”345″]

Italy addio: aumenta la lista delle aziende italiane vendute all’estero. L’Italia è il Paese dello shopping. Non ci riferiamo ai turisti che vengono a spendere nei nostri negozi ma alle aziende del ‘Made in Italy‘ che finiscono nelle mani di holding straniere. Finendo per perdere la loro identità (e spesso anche i poli produttivi). I saldi all’italiana, che negli ultimi anni hanno portato oltre 500 marchi nostrani in mano straniera, non accennano a fermarsi. Si ripropone così, sempre più urgente, il quesito sulle conseguenze (da un punto di vista economico ma anche sociale) di questa svendita del patrimonio imprenditoriale italiano. L’ultimo esempio arriva dal mondo automotive: il prestigioso marchio Magneti Marelli è stato ceduto ai giapponesi di Calsonic kansel. Vediamo di seguito i dettagli e quali altri marchi ”scappati” dal Belpaese negli ultimi anni.

1 di 28

Pagina iniziale

1 di 28

Parole di Redazione

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.