Leggi elettorali più assurde: la top ten dei casi più strani [FOTO]

Leggi elettorali più assurde: la top ten dei casi più strani [FOTO]

Voto per sms o per alzata di mano, seggi a massimo due ore di cammino dai villaggi, la più semplice e la più complessa: le leggi elettorali più strane al mondo.

1 di 7

1 di 7

Leggi elettorali assurde

C’è chi vota tramite sms e chi rischia la galera per non aver fatto il suo dovere. Sono solo alcune delle caratteristiche delle leggi elettorali più assurde che si incontrano spulciando nei diversi sistemi elettorali del mondo. In questo periodo piuttosto convulso per la politica italiana, dove l’unica parola d’ordine è “riforma elettorale”, si dibatte e si discute delle tante sfumature che ogni decisione in merito al sistema elettorale può avere nella pratica quotidiana. Non esiste una legge perfetta, ripeto gli esperti di diritto e i costituzionalisti: bisogna cercare il sistema più idoneo in un delicato equilibrio tra governabilità e rappresentatività. Alcuni paesi hanno introdotti leggi e sistemi molto particolari che a noi italiani possono anche sembrare assurdi ma che non è detto che non debbano funzionare. Ecco la top ten dei casi più strani.

1 di 7

Pagina iniziale

1 di 7

Parole di Gianluca Rini

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.