Le frasi più belle di Martin Luther King

Le frasi più belle di Martin Luther King

Quali sono le frasi più belle di Martin Luther King? Noi ne abbiamo selezionato alcune, tutte entrate a pieno titolo nell'immaginario collettivo mondiale.

1 di 11

1 di 11

Martin Luther King 1

Quali sono le frasi più belle di Martin Luther King? Il grande leader dei diritti civili, Premio Nobel per la Pace nel 1964, ci ha lasciato un’infinità di frasi celeberrime, entrate a pieno titolo nella storia politica e culturale del Ventesimo secolo. Impegnato fin da giovanissimo a difendere la pace e i diritti degli emarginati, Martin Luther King è stato il primo americano a teorizzare la lotta non violenta, esponendosi da subito affinché la società statunitense abbattesse ogni sorta di pregiudizio etnico e razziale. L’impegno civile e la grande passione che accompagnarono il suo lavoro hanno fatto sì che negli anni si ricordasse come il ‘redentore dalla faccia nera‘, l’eroe degli emarginati che predicava la pace e l’amore, strumenti alternativi sia alla rassegnazione passiva che alla reazione violenta scelta da altri attivisti di colore. La sua opera, instancabile e appassionata, fu bruscamente interrotta il 4 aprile del 1968 quando, sul balcone di un motel di Memphis, fu raggiunto da un proiettile sparato da un fucile di precisione. Simbolo indiscusso della lotta americana per la giustizia e l’uguaglianza razziale, Martin Luther King è ricordato, ancora oggi, per le celeberrime frasi pronunciate nel corso dei suoi numerosi discorsi: noi ve ne vogliamo proporre alcune, quelle più belle, quelle che, grazie al profondo valore che possiedono, hanno contribuito a cambiare le sorti della società americana, e non solo.

1 di 11

Pagina iniziale

1 di 11

Parole di Caterina Padula

Giornalista pubblicista, appassionata di scrittura, mi occupo da anni di approfondimenti culturali e di informazione online. Da sempre lettrice accanita e curiosa, amo la musica, l'arte e tutto ciò che è natura.

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.