Di Canio 150x150

Le esultanze più polemiche e assurde della storia

Le esultanze più polemiche e assurde della storia del calcio mondiale. Una raccolta con le esultanze storiche e più significative.

1 di 10

1 di 10

Il calcio è fatto di passaggi, tiri e gol. L’esultanza è il momento più bello di una partita. Il giocatore che corre in una corsa disperata verso la curva e sfoga la gioia del gol, scaricando la tensione accumulata fino a quel momento. Molti calciatori hanno spiegato che segnare in certe gare è piacevole come raggiungere un orgasmo a letto. In certi casi però, il calciatore usa l’esultanza per sfogare rabbia, rancori passati e si vedono brutti gesti, esultanze particolari che innervosiscono i tifosi avversari.
L’ultima in ordine cronologico è stata quella di Edison Cavani. L’attaccante del Psg, Venerdi sera nell’anticipo tra Lens e Psg, sigla la rete per la sua squadra. L’ex Napoli si accovaccia e mima di sparare ai tifosi col fucile. L’arbitro non la prende bene e lo ammonisce. Cavani prende per un braccio il direttore di gara e subisce anche il secondo giallo nel giro di qualche secondo. Questa “sparata” di Cavani ai tifosi è costata carissima al Psg. Di seguito troverete le esultanze più polemiche e assurde della storia del pallone.

1 di 10

Pagina iniziale

1 di 10

Parole di Luca Vanni

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.