Lavori peggiori del 2015: dal giornalista al taglialegna i mestieri a rischio

Lavori peggiori del 2015: dal giornalista al taglialegna i mestieri a rischio

Giornalista, taglialegna ma anche militari e Vigili del Fuoco: quali sono i peggiori lavori per il 2015.

1 di 11

1 di 11

lavoro

In un mercato del lavoro sempre più in crisi, con la disoccupazione che galoppa, è sempre bene essere informati su quali sono i lavori peggiori e quali invece i migliori, almeno per il 2015. Ad aiutare nella scelta arriva la classifica stilata da CareerCast, sito per la ricerca di lavoro statunitense: la società ha analizzato il mercato del lavoro prendendo 200 posizioni e valutandone i fattori ambientali, il reddito, le prospettive lavorative e i livelli di stress. Ne è emersa una classifica che vede ai primi posti tra i lavori peggiori professioni che un tempo erano ritenute di alto livello, almeno per le prospettive di guadagni: al vertice i giornalisti, seguiti dai taglialegna e i militari. Il mercato dell’informazione e intrattenimento, con il reparto della difesa e della sicurezza sono i più bersagliati. Vediamo il dettaglio.

1 di 11

Pagina iniziale

1 di 11

Parole di Lorena Cacace

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.