Jackie Cover

Jackie, Natalie Portman punta all’Oscar nei panni di Jacqueline Kennedy

Il film biografico di Pablo Larraín racconta la morte di JFK dal punto di vista della moglie Jackie

1 di 5

1 di 5

John Fitzgerald Kennedy è probabilmente uno dei presidenti più amati degli Stati Uniti, tanto che la sua vita (e la sua morte) sono ormai ammantati di leggenda. Sua moglie Jacqueline è stata una figura altrettanto amata, ma forse più oscura e indecifrabile di quanto non sembrasse. Per portarla sul grande schermo, serviva un’attrice di spessore come Natalie Portman, sempre sulla cresta dell’onda e sempre circondata dagli elogi del pubblico e della critica. A dirigere Jackie, ecco il cileno Pablo Larraín, un regista che ama le soluzioni originali e surreali, un nome che si sta lentamente facendo largo anche per le vie di Hollywood. Da Larraín è difficile aspettarsi un film classico e lineare, e dalla Portman è difficile aspettarsi un’interpretazione al di sotto della media. Le premesse per un film d’alto livello ci sono tutte, e il pubblico, americano e non, è già pronto a farsi trascinare nelle tragiche e commoventi vicende della famiglia Kennedy. Eppure, qualcosa non torna: Jackie è un film discreto, ma non è certo il film memorabile che in molti si aspettavano.

1 di 5

Pagina iniziale

1 di 5

Parole di Andrea Calaresi

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.