I personaggi dell’arte sottoposti a processo: da Socrate a Luigi XVI

I personaggi dell'arte sottoposti a processo: da Socrate a Luigi XVI

Chi sono i personaggi dell'arte sottoposti a processo? Da Leonardo da Vinci a Dante Alighieri, una breve carrellata della personalità illustri della storia condannate a pesanti azioni giudiziarie.

1 di 8

1 di 8

processo a galileo

Chi sono i personaggi dell’arte sottoposti a processo? La storia è ricca di casi in cui personalità illustri della politica, della chiesa, della scienza, hanno subito – spesso con conseguenze terribili per la loro sorte – azioni giudiziarie molto pesanti. L’esempio più eclatante, e che meglio spiega il meccanismo di alcuni procedimenti ai danni di artisti, scrittori, sovrani e uomini di scienza, è senza dubbio la Santa Inquisizione, uno speciale tribunale ecclesiastico che per cinquecento anni ha combattuto, e soppresso, tutto ciò che considerava eresia. Istituita in seno alla Chiesa cattolica, quando la stessa si trovò impotente di fronte ai progressi dei Catari e dei Valdesi, ha continuato ad operare in tutta Europa, dal Medioevo e per tutti i cinque secoli successivi. Tantissimi sono i personaggi a cui la storia ha riservato un posto d’onore ma che sono stati costretti a passare – il più delle volte senza possibilità di ritorno – sotto la gogna inquisitoria. Non solo. Molti dei ‘processi storici illustri’ hanno avuto come protagonisti alcune della personalità più significative di tutta la storia e la cultura mondiale. Qualche esempio? Nelle prossime pagine: sfogliatele con noi.

1 di 8

Pagina iniziale

1 di 8

Parole di Caterina Padula

Giornalista pubblicista, appassionata di scrittura, mi occupo da anni di approfondimenti culturali e di informazione online. Da sempre lettrice accanita e curiosa, amo la musica, l'arte e tutto ciò che è natura.

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.