Guerra in Libia 2015, incursione terreste degli egiziani a Derna: a rischio la Tunisia

Guerra in Libia 2015, incursione terreste degli egiziani a Derna: a rischio la Tunisia

Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni riferisce alla Camera sulla situazione in Libia e conferma che l'unica soluzione è quella politica ma che il tempo sta per scadere.

1 di 7

1 di 7

libia1

Si complica sempre più la situazione in Libia, con il rischio di un allargamento del conflitto ad altr paesi del Nord Africa. Le forze speciali egiziani hanno messo a segno un’incursione terrestre a Derna, la città cuore dell’autoproclamato Califfato nell’Est del Paese. Secondo alcune fonti, avrebbero catturato 55 jihadisti dell’Isis, mentre giungono altre notizie sulla possibile presenza di miliziani del Daesh e di Boko Haram al confine con la Tunisia. Per questo il Paese ha schierato lungo il confine con la Libia numerose truppe dell’esercito, della Guardia Nazionale e anche agenti della Dogana. Negli ultimi tempi infatti si sono moltiplicati gli attacchi di stampo terroristico nelle zone di confine: da qui la decisione di rafforzare le frontiere chiudendole da “eventuali minacce contro l’integrità territoriale del Paese” e “impedire ogni tentativo di infiltrazione da parte di terroristi”, come ha spiegato il colonnello Belhassen Oueslati, portavoce del ministero della Difesa.

1 di 7

Pagina iniziale

1 di 7

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.