Bruxelles, l'esercito per le strade e le stazioni ferroviarie

Guerra all'Isis, il governo Renzi è pronto?

Il governo italiano segue la linea della prudenza

2 di 9

2 di 9

Matteo Renzi: ”Non possiamo permetterci una Libia Bis”

Matte Renzi

Sono forti le divisioni nel Governo tra chi propende per entrare in guerra al fianco della Francia e chi dice no. Il premier Renzi ha già invitato tutti i suoi ministri alla cautela: ”In questi giorni c’è chi dice ‘dovrebbero tornare tutti a casa loro’, ‘chiudiamo le porte’, ma io credo che chi dice ‘chiudiamo le frontiere’ dovrebbe avere il coraggio di dire che lo fai per tenerli dentro perché la maggior parte degli assassini sono nati e cresciuti in Europa. Hanno studiato in Europa hanno giocato a calcio con i nostri figli”. ”Certo che ci vuole una reazione, che devi prendere in considerazione qualsiasi tipo di intervento ma la sfida non la vinci con azioni militari, serve la costruzione di un atteggiamento culturale”, e ancora ”Qualcuno dice che siamo troppo prudenti. Non siamo prudenti, stiamo solo ricordando a noi stessi quale è il nostro ruolo. Siamo determinati nostro ruolo ma non ci possiamo permette contro il terrorismo, ma una reazione non può portare a una Libia bis. L’unica cosa che non ci possiamo permettere è una Libia bis”.

Poi il premier cita pure Papa Francesco, che ha parlato di ‘terza guerra mondiale’: ”Sono molto prudente sulle parole. Il Santo Padre è un punto di riferimento fondamentale anche per la politica estera. Io non utilizzo la parola guerra, è evidente che l’attacco di Parigi è strutturalmente un attacco militare. Non è una guerra, ma una gigantesca aggressione alla nostra identità ha aggiunto – ha aggiunto – Io penso che obiettivo del terrorista sia ucciderci, se non ce la fa vuole farci vivere come dice lui. Di fronte a questa aggressione la dichiarazione di guerra tradizionale non ha luogo, non ha senso di esistere. Non può essere affrontata in modo singolo”. E il Parlamento che dice? Ecco alcune delle dichiarazioni dei politici in merito.

2 di 9

Pagina iniziale

2 di 9

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.