genova ponte morandi crollato

Genova, crollato il ponte Morandi sull’autostrada A10: sul web la raccolta fondi

Si scava ancora per recuperare i corpi delle vittime disperse nel crollo della campata centrale del ponte Morandi, a Genova. I vigili del fuoco hanno estratto finora dalle macerie 38 corpi. Tra le vittime accertate ci sono anche tre bambini.

1 di 5

1 di 5

[npgallery id=”9202″]

Continuano gli scavi a Genova dopo che parte del Ponte Morandi di Genova, sul viadotto autostradale A10, è crollato intorno alle 12 del 14 agosto scatenando l’inferno. I vigili del fuoco hanno continuato a scavare per tutta la notte e hanno estratto finora dalle macerie 38 persone, tra le vittime accertate ci sono anche tre bambini, ma il bilancio è destinato a salire ancora. Negli ospedali genovesi rimangono 10 feriti, di cui 9 in gravi condizioni. Sabato prossimo si svolgeranno i funerali di Stato, per i quali il Consiglio dei ministri ha proclamato il lutto nazionale. Alla cerimonia potrebbe prendere parte anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, assieme alle massime autorità del governo, rappresentanti di Regione, Comune ed enti locali e dirigenti dei partiti politici. Alcune delle famiglie delle vittime hanno però rifiutato la cerimonia solenne.
Mentre dalla procura di Genova arriva la notizia dell’apertura di un’inchiesta per disastro colposo e omicidio colposo plurimo a carico di ignoti per accertare le cause del crollo. E sul web è partita una raccolta fondi in favore delle vittime: di seguito i dettagli>>>

Raccolta fondi per le vittime

Una raccolta fondi per le vittime del disastro del ponte Morandi di Genova è stata lanciata sulla piattaforma di finanziamento collettivo GoFundMe. “Con questa raccolta fondi vogliamo pensare alle persone innocenti che hanno perso la vita, ai loro familiari e ad una intera città che deve saper trovare la forza per affrontare una delle più grandi tragedie della sua storia”, legge nel lancio della campagna. Il conto corrente scelto per la raccolta fondi è quello aperto dalla Banca Carige per ‘le vittime del crollo del ponte Morandi’. Il denaro raccolto sarà inviato alle famiglie delle vittime: adotteremo tutte le precauzioni per garantire che i fondi vengano consegnati in modo sicuro nelle mani dei familiari delle vittime del crollo.

Nelle schede seguenti vediamo chi sono le prime vittime accertate e identificate e come stanno procedendo i soccorsi, tuttora a lavoro.

[npleggi id=”https://www.nanopress.it/politica/2018/08/16/a-genova-si-scava-e-matteo-salvini-festeggia-coi-leghisti-di-messina/220288/” testo=”A Genova si scava e Matteo Salvini festeggia coi leghisti di Messina”]

[npleggi id=”https://www.nanopress.it/politica/2018/08/15/quando-m5s-diceva-il-crollo-del-ponte-morandi-e-una-favoletta/220250/” testo=”Quando il M5S diceva ‘Il crollo del ponte Morandi è una favoletta'”]

[npleggi id=”https://www.nanopress.it/politica/2018/08/15/crolla-il-ponte-a-genova-ma-salvini-posta-contro-gli-immigrati-e-piovono-critiche-sei-uno-sciacallo/220256/” testo=”Crolla il ponte a Genova ma Salvini posta contro gli immigrati e piovono critiche ‘Sei uno sciacallo'”]

[npleggi id=”https://www.nanopress.it/cronaca/2018/08/14/ponti-e-cavalcavia-crollati-in-italia-negli-ultimi-anni/220218/” testo=”Ponti e cavalcavia crollati in Italia negli ultimi anni”]

1 di 5

Pagina iniziale

1 di 5

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.