Ford Tourneo Custom: il trasporto persone guarda avanti

Ford Tourneo Custom: il trasporto persone guarda avanti

L'ultima generazione del van americano privilegia efficienza, design e tecnologia

1 di 4

1 di 4

[npgallery id=”6113″]

Diamo uno sguardo dettagliato all’ultima generazione del Ford Tourneo Custom. Il nuovo minivan per trasporto passeggeri della casa americana punta molto sul design e sulla tecnologia. Il nuovo Tourneo propone da un lato uno stile moderno e anche abbastanza piacevole (del resto non dobbiamo dimenticare che stiamo pur sempre parlando di un pulmino) e, dall’altro, inedite funzionalità.

Gli uomini della Ford sono orgogliosi del nuovo prodotto, tanto che affermano che il Tourneo Custom può vantare le stesse caratteristiche di guidabilità o qualità delle rifiniture tipiche di un’auto. Proprio su questi punti la casa americana punta particolarmente, perchè ritiene che saranno queste caratteristiche ad essere apprezzate dalla maggior parte dei clienti.
Ad esempio il design degli interni è particolarmente ricercato (la plancia ha uno stile simile a quello dei più recenti modelli del marchio), con l’abitacolo estremamente funzionale per il guidatore, e capace di trasmettere ai passeggeri un senso di benessere grazie ai materiali ed abbinamenti cromatici impiegati.
Come ogni buon veicolo da lavoro che si rispetti, nella versione dotata di 9 posti, i sedili posteriori possono essere configurati in numerose posizioni in modo da adattarsi perfettamente alle esigenze di chiunque.
Il Tourneo vanta anche una serie di innovazioni come i già citati sedili posteriori multi-regolabili e asportabili, il sistema di comandi vocali e connessione ai dispositivi digitali SYNC, dotato di Emergency Assistance, e le tecnologie ECOnetic per la riduzione di consumi ed emissioni.

1 di 4

Pagina iniziale

1 di 4

Parole di CA

Da non perdere

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.