null

Florence, colorata e divertente commedia con Meryl Streep

Stephen Frears porta sullo schermo la vita di una adorabile cantante stonata, realmente vissuta negli anni quaranta

2 di 5

2 di 5

[npgallery id=”8369″]

New York, anni quaranta. La facoltosa Florence Foster Jenkins è sposata con St. Clair Bayfield, uno spiantato gentiluomo inglese con scarse doti di attore: ingenua e spontanea lei, solare e di animo gentile lui, i due vivono una meravigliosa e platonica storia d’amore, accomunati dalla stessa, fortissima passione per la musica e il teatro. La generosità di Florence e St. Clair è celebre in tutta la città, così come sono noti i capricci di Florence, che pretende di cantare in pubblico e di mettere in luce tutte le doti liriche che è convinta di averePeccato che Florence sia stonata come una campana, e che St. Clair faccia di tutto per salvare le apparenze, imbastendo per lei false esibizioni canore. Quando Florence incide un disco che, per errore, viene trasmesso anche per radio, la sua popolarità raggiunge le stelle. St. Clair organizza un vero spettacolo alla Carnegie Hall, cercando di evitare che l’amata Florence venga derisa da tutto il paese.

2 di 5

Pagina iniziale

2 di 5

Parole di Andrea Calaresi

Da non perdere

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.