Eranio licenziato dalla RSI per la frase razzista, le reazioni

Eranio licenziato dalla RSI per la frase razzista, le reazioni

Stefano Eranio è stato licenziato in tronco dalla RSI dopo l'infelice commento ritenuto razzista dalla direzione dell'emittente elvetico. Tutte le reazioni

1 di 4

1 di 4

Eranio

Ha fatto scalpore la frase pronunciata da Stefano Eranio come opinionista di RSI al termine del match tra Bayer vs Roma terminato con un rocambolesco 4-4 e che gli è costato il licenziamento. Commentando l’erroraccio del difensore giallorosso Rudiger – che è di colore – ha affermato che “i giocatori di colore, quando sono sulla linea difensiva, spesso certi errori li fanno perché non sono concentrati. Sono potenti fisicamente (…) però, quando c’è da pensare (…) spesso e volentieri fanno questi errori”. La RSI – Radio Televisione Svizzera Italiana, l’ha rimosso dall’incarico, ma Eranio non ci tiene a passare per razzista e ha affermato “Non sono mai stato un razzista, nella mia carriera da allenatore ho avuto tanti ragazzi di colore che mi sono rimasti nel cuore. Mi dispiace di avere dato questa impressione”.

1 di 4

Pagina iniziale

1 di 4

Parole di Diego Barbera

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.