dittatori

Dittatori e altezza, quanto sono alti i peggiori sanguinari del XX secolo?

Il XX secolo ha visto fiorire dittatori in tutto il mondo e alcuni di loro sono ancora oggi ai loro posti, ben protetti da una scia di terrore e violenza. Chi si è creduto un grand'uomo non sempre lo è stato in senso letterale e anche se lo era, è rimasto comunque un piccolo uomo

1 di 15

1 di 15

dittatori

Altezza mezza bellezza, ma nella botte piccola c’è il vino buono. I proverbi sono sempre un misto tra racconto popolare e luoghi comuni: la verità invece ci dimostra che l’altezza vale solo per se stessa e che a rendere grande una persona non sono certo i centimetri. Prova ne sono i dittatori e le loro misure. Il XX secolo ha sfornato decine di dittatori in tutto il mondo e alcuni di loro sono ancora saldamente ancorati ai loro scranni, ben protetti da una scia di terrore e violenza. Ciò che accomuna i dittatori è la loro mania di grandezza e il culto della personalità. La verità è che chi ha bisogno di esaltare la propria altezza altro non è che un piccolo uomo a cui i centimetri, pochi o tanti, non danno alcun lustro. Ogni dittatore che si rispetti ha cercato di costruire un’immagine da uomo potente e invincibile in cui l’altezza riveste un ruolo essenziale. Seguendo i canoni del maschio dominante, dall’Asia all’Europa, passando per l’America, il dittatore è anche colui che si finge più alto di quello che è o, se alto lo è davvero, a enfatizzare per mostrarsi superiore. Vediamo quanto erano e sono alti i dittatori più sanguinari che hanno devastato il XX secolo.

1 di 15

Pagina iniziale

1 di 15

Parole di Lorena Cacace

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.