Da omofobi a gay: storie di duri travolti dallo scandalo

Da omofobi a gay: storie di duri travolti dallo scandalo

Cosa succede quando a essere gay sono gli omofobi? In genere scoppia uno scandalo, soprattutto se parliamo di persone che rivestono un ruolo politicamente attivo. Ad esempio, quasi sempre i politici omofobi che poi si scopre essere gay vengono costretti alle dimissioni perché agli occhi della società perdono ogni credibilità

1 di 7

1 di 7

Da omofobi a gay

Le cronache ci portano nuovi casi di politici omofobi che in realtà sono gay. Ci sono tante persone influenti che in principio si trovano a combattere con ogni mezzo gli omosessuali, salvo scoprire che sono gay. Come è possibile una tale contraddizione? Lo dicono anche dei recenti studi, e c’è chi ci crede o no, ma pare che alla base dell’omofobia ci sia un’omosessualità latente. Coloro che ce l’hanno con gli omosessuali, secondo questa teoria, sarebbero semplicemente gay repressi. Ora, noi qui non vogliamo certo generalizzare, ma alcuni dei casi che abbiamo raccolto di seguito sembrano proprio riassumere questo quadro: ci sono persone che in principio si trovano persino pubblicamente a fustigare gli omosessuali, per poi scoprirsi (felicemente) gay. Ecco le storie di alcune persone che hanno ”cambiato rotta”, e che sarebbe stato meglio per il mondo se lo avessero fatto prima!

1 di 7

Pagina iniziale

1 di 7

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.