Storie divertenti di ubriachi estremi

Ecco una serie di incredibili storie di ubriachi che vi faranno capire come, alcune persone, abbiamo contribuito a rovinarsi la reputazione per essersi presi una madornale sbornia!

Pubblicato da Kati Irrente Giovedì 18 ottobre 2018

Se queste storie divertenti di ubriachi estremi vi faranno ridere, sappiate che non hanno fatto altrettanto i protagonisti di tali imprese, che vi illustriamo di seguito. C’è chi si impegna a fare qualcosa di straordinario per salire agli onori della cronaca, mentre altri arrivano a far notizia solo per la brutta figura nella quale sono incorsi per la loro ubriachezza molesta e non. Guadagnarsi la nomea di idiota è semplice, dopo tutto! Come? Non vi resta che leggere le seguenti storie di ubriachi per capire come, alcune persone, abbiamo contribuito a rovinarsi la reputazione per essersi presi una madornale sbornia!

‘Ho le labbra grandi’ e non fa l’alcol test

La giovane Scarlett Harrison, ventenne di Manchester già apparsa nel programma televisivo ‘Ex on the beach’ è stata fermata dalla polizia per un controllo stradale. Secondo gli agenti stava guidando la sua Mini bianca ubriaca. Gli agenti hanno allora chiesto alla ragazza di fare l’alcol test, ma non è riuscita. Ha messo la bocca intorno al beccuccio dell’etilometro per ben quattro volte, fallendo sempre. Portata in centrale, Scarlett ha nuovamente evitato la prova, cercando di giustificarsi dicendo che le sue labbra troppo grosse per i ritocchini glielo impedivano. La denuncia per lei è scattata ugualmente. E’ stata accusata di non aver fornito un campione per l’alcol test per cercare di evitare la pena. E stata condannata in tribunale a una multa e al divieto di guida per 16 mesi.

La donna che indossa un cheeseburger come una scarpa

Nel luglio del 2013 la polizia ha fermato una coppia che stava facendo sesso in macchina nel parcheggio del ristorante ‘Waffle House’ in una cittadina della Georgia. I due sono stati arrestati, e ovviamente non è questa la parte divertente della storia. Le autorità di Loganville hanno raccontato che la donna era così ubriaca che ha cercato di mettersi un cheeseburger al piede, come se si trattasse di un sandalo. Ai tempi il vice capo della polizia Dick Lowry disse che i due erano molto, molto ubriachi: “Credo che possa parlare di intossicazione da alcol“, disse a proposito della donna. Rachel Gossett e Frank Lucas furono denunciati per ubriachezza in pubblico e vagabondaggio.

La ragazza che twitta il suo arresto

Ecco una lezione da prendere e memorizzare: alcol e social media non vanno molto d’accordo. Samantha Lynn Goudie, una 22enne che ha cercato di prendere d’assalto i giocatori entrando in campo durante una partita di football all’University of Iowa, ha deciso di documentare il suo arresto postando foto di se stessa durante il fermo sul noto social network Twitter.

L’uomo che usa un taco come carta d’identità

Nonostante fosse ubriaco, il trentenne Matthew Falkner è riuscito a pagare i suoi tacos alla cassa di un chiosco di Jensen Beach, Florida. Poi si è addormentato nel suo mezzo parcheggiato, ma con il piede sull’acceleratore, cosa che ha fatto surriscaldare il motore, il quale ha poi preso fuoco. Allertati, alcuni poliziotti si sono avvicinati all’uomo e hanno chiesto la sua carta d’identità. A questo punto, l’uomo, dopo aver raggiunto il sacchetto acquistato prima, ha consegnato agli agenti un taco. Ma la carne macinata non è una valida forma di identificazione! Quando un ufficiale gli ha notato che avevano chiesto un documento per identificarlo, e non il suo taco, Falkner ha risposto ridendo e mangiando placidamente la sua cena.

Quello che accusa il cavallo di essere passato col rosso

Un uomo ubriaco alla guida di una carrozza ha accusato il suo cavallo di essere passato con il rosso, ad un incrocio cittadino, motivando tutto con il fatto che l’equino in questione è daltonico. Secondo quanto riferito dalla polizia, John Mulvenna, un cittadino cinquantaseienne di South Yorkshire, in Inghilterra, era in realtà ubriaco fradicio e non era in grado di tenere le redini e guidare il cavallo.

Quello che vuole cavalcare un coccodrillo

Dopo essere stato cacciato da un pub in Australia, un turista trentaseienne, completamente ubriaco, ha deciso di entrare allo zoo perché voleva toccare uno dei coccodrilli ospiti. Ha quindi scavalcato la recinzione di filo spinato che circonda il parco di coccodrilli di Broome, nel nord-ovest dell’Australia. La sua idea era di accarezzare l’animale (lungo cinque metri) chiamato Fatso. Il coccodrillo lo ha morso alla gamba prima di lasciarlo andare. “Ha tentato di sedersi sulla sua schiena e il coccodrillo si è offeso. Si è voltato di scatto e lo ha morso sulla gamba destra“, ha detto il sergente di polizia Roger Haynes, che ha aggiunto “E’ stato veramente fortunato, i coccodrilli di acqua salata, una volta che afferrano la preda, di solito non la lasciano andre“. Forse puzzava troppo di alcol?

Quello che guida il carrello della spesa

Timothy Carr, un residente di Brooksville, una cittadina in Florida, ha pensato che fosse una buona idea farsi un giro per il supermercato guidando un carrello motorizzato. Ovviamente era ubriaco, e mentre scorrazzava lungo i reparti del negozio, ha abbattuto oggetti dalle mensole, provocandone la rottura. Tutto questo con una birra in mano… che aveva rubato dallo scaffale!

Quello che guida il tosaerba nella neve

Non si scherza con Frank Kozumplik quando si esaurisce il vino in casa! L’uomo, nonostante una tremenda tempesta dineve che si stava abbattendo sulla sua cittadina del Michigan, Adrian, si è piazzato sul suo tagliaerba e ha attraversato la strada che lo separava dal negozio di liquori. Quando la polizia lo ha arrestato, e ha sequestrato il suo ‘mezzo’, ha rivelato che il suo livello di alcol nel sangue era di 2,5 volte superiore al limite legale in Michigan. Il 49enne ha spiegato agli ufficiali che sua moglie aveva preso l’auto per recarsi al lavoro. E che il rasaerba era l’unico veicolo per raggiungere il negozio, a due miglia da casa.

Quello col tasso alcolemico impossibile

La Polizia lettone ha riferito di avere fermato a Riga, lo scorso dicembre 2013, un ubriaco con il doppio del livello di alcol nel sangue rispetto a quello che è ritenuto mortale. L’uomo aveva probabilmente stabilito un record mondiale della sbornia. L’uomo di mezza età non identificato era incosciente, ma stabile. Dopo un esame del sangue, si è mostrato che aveva 7,22 parti per milione di alcol. In media una persona avrebbe vomitato a circa 1-2 per poi perdere coscienza a tre e smettere di respirare ad un livello di circa quattro parti per milione. “Questo è buono per il Guinness dei primati!“, disse la portavoce della polizia Ieva Zvidre.

Quelli che girano in città con un lama

A Bordeaux, in Francia, nel novembre 2013, alcuni ragazzi completamente ubriachi hanno rubato un lama dal circo della città e lo hanno portato a fare un giro sul metrò. Per l’animale nessuna conseguenza, anzi: è diventato una star del web e a lui è stata dedicata anche una pagina apposita. I cinque amici ubriaconi hanno spiegato che avevano provato prima a fare uscire una zebra, ma siccome era restia, hanno optato per il lama. I ragazzi non sono stati nemmeno arrestati, perché il direttore del circo ha riferito che Serge è stato restituito illeso.