Frutti strani e verdure strane e poco conosciute

Ecco un elenco di frutta e verdura strana, dalle forme particolari ma dal gusto unico e delizioso, abbastanza facili da trovare anche nei mercati ortfrutticoli italiani. Dalla Cherimoya alle patate dolci viola passando per il rambutan e la pitaya, andiamo a scoprire la frutta e la verdura dalle forme più strane in commercio

Pubblicato da Kati Irrente Martedì 1 maggio 2018

Frutta e verdura strana pitayaPixabay / foto

Facciamo un giro intorno al mondo passando in rassegna la frutta e la verdura più strana che si possa trovare sulle tavole! Se siete curiosi di conoscere le forme strane di frutta o vi siete mai chiesti il nome di quella verdura strana dalla forma incredibile o di quei frutti particolari e poco conosciuti in Italia, eccovi capitati nel posto giusto! Proprio nelle pagine che seguono troverete una lista di ortaggi strani dal mondo, frutta e verdura esotica che val la pena conoscere e che ultimamente troviamo anche in vendita nei nostri mercati.

Cherimoya o Cirimoia

cirimoyaPixabay / foto
Iniziamo il nostro elenco di frutta e verdura strana con la Cherimoya o Cirimoia (Annona Cherimola ). Si tratta di un frutto tropicale di origine sudamericana, coltivato anche nel Sud Italia. E’ un frutto dalla strana forma ovale punteggiata da tipici segni poligonali che la fa sembrare a un carciofo. Questo frutto esotico è profumatissimo e chi l’ha provato dice che la polpa liscia e carnosa ha un sapore che ricorda contemporaneamente la banana, l’ananas e la fragola.

Pomelo o Pummelo

pomeloPixabay / foto
Tra i frutti strani e poco noti in vendita in Italia elenchiamo il pomelo, pummelo o pampaleon, che è conosciuto come il più antico agrume coltivato dall’uomo. La sua caratteristica è la buccia, infatti la buccia del pummelo è molto spessa. Assomiglia ad un pompelmo ma in versione gigante, e si differenzia da quest’altro frutto soprattutto per la sua polpa che è più dolce.

Romanesco

romanescoPixabay / foto
A metà tra un cavolfiore e un broccolo, il romanesco è un tipo di verdura molto strano e affascinante allo stesso tempo. Si tratta di un vero e proprio capolavoro della natura con le sue rosette di un colore verde acceso, disposte a spirale, che formano un disegno matematicamente perfetto e basato sui frattali (sequenza di Fibonacci). Il broccolo romanesco – noto anche come broccolo romano, cavolfiore verde o cavolo cimoso – è un ortaggio della famiglia delle crucifere e il sapore ricorda sia il cavolo broccolo che il cavolfiore.

Frutto del drago o Pitaya

pitaya
Il Dragon Fruit, o Frutto del drago, noto anche come Pitaya, è uno dei frutti strani più belli in circolazione, con la sua pelle esterna tra il rosa e il rosso, interrotta da squame verdi. La polpa all’interno è bianca e presenta piccoli semi. Nel complesso questo strano frutto proveniente dal Sudamerica ha un sapore simile a una pera, ma appare molto più elegante. Il frutto del drago è pieno di vitamina C e apporta una buona quantità di fibra.

Patata dolce viola

patata violaPixabay / foto
Le patate dolci viola sono proprio come le tipiche patate dolci ma, al contrario delle rosse o delle bianche ha la polpa di un colore viola intenso e profondo. Vista dall’esterno, di solito la patata viola assomiglia a qualsiasi altra patata dolce. Il bello arriva quando è il momento di sbucciarle, allora il colore viola le fa sembrare davvero strane! In genere si consumano esattamente come le altre patate, oppure dopo averle ripassate con un po’ di olio, potete cospargerle con cannella e zucchero per rendere queste patate dolci ancora più “dolci”.

Rambutan

rambutanPixabay / foto
Il frutto della pianta del Rambutan assomiglia a un ragno o a un insetto peloso, eppure si tratta di uno strano frutto dalla polpa deliziosa e dolce, simile al litchi. Il frutto del rambutan è un po’ difficile da pulire e mangiare dato che la polpa succosa si ‘nasconde’ tra i suoi semi legnosi, ma ne vale la pena dato che il sapore è leggermente dolce e delizioso.

Jack Fruit o Giaca

GiacaPixabay / foto

Il Jack Fruit è il più grande esistente in natura tra quelli che crescono sugli alberi, può superare i 40 cm di diametro e i 30 kg di peso. In italiano viene chiamato giaca o catala e si riconosce dal colore della buccia che quando è matura è gialla scuro, mentre la polpa può essere di colore arancio. Il sapore della giaca è un misto di mela e ananas, con retrogusto di vaniglia, ma spesso viene cucinato a lungo dai vegani e vegetariani per ottenere una pietanza dal sapore simile a quello della porchetta. Si usa anche fritta, come la banana.

Star Fruit, Frutto Stella o Carambola

star fruitPixabay / foto

Concludiamo questa rassegna di frutti strani con lo star fruit, che prende il nome dal suo tipico aspetto simile a una stella, se tagliato trasversalmente. Il frutto stella, conosciuto anche come carambola, è un frutto originario di luoghi come l’Indonesia e le Filippine, dove viene molto apprezzato per la sua polpa carnosa, la sua croccantezza e succosità. Il suo sapore ricorda vagamente quella della prugna e della guava.

Ortaggi dalle forme strane e bizzarre, tutte da ridere