Clara Sereni, i libri più famosi: da Il gioco dei regni a Via Ripetta 155

Giornalista, traduttrice e scrittrice di grande spessore letterario ed intellettuale, Clara Sereni ha dedicato la sua vita alla letteratura ma anche all'impegno politico e sociale. Tra i suoi romanzi più famosi, in cui s'intrecciano autobiografia e Storia contemporanea, Il gioco dei regni, Casalinghitudine e Via Ripetta 155, tra i dodici finalisti allo Strega 2015.

Pubblicato da Caterina Padula Venerdì 27 luglio 2018

clara sereni libri famosi
La scrittrice Clara Sereni con il presidente Mattarella nel 2016 in occasione della Giornata nazionale delle persone con disabilità. / ansa

Segnata fortemente dall’esperienza di un figlio con un grave disturbo psichico, Clara Sereni, di cui vorremmo proporvi i libri più famosi, da Il gioco dei regni a Via Ripetta 155, si è distinta soprattutto per la serietà, l’impegno politico e sociale e quel mix tra autobiografia e storia collettiva che hanno caratterizzato tutta la sua opera. Scrittrice, giornalista e traduttrice di origine romana, Clara Sereni, ‘ultimista’ per scelta, dedicò gran parte della sua vita al servizio dei più deboli (fondo anche un’associazione – Città del sole Onlus – che si occupa dell’integrazione dei disabili psichici nella società) impegnandosi politicamente e ricoprendo, per un paio d’anni, il ruolo di vicesindaco di Perugia. Proprio l’Umbria, infatti, divenne la seconda patria della scrittrice, nata a Roma nel ’46 da una famiglia di origine ebraica e trasferitasi nel capoluogo umbro (dove è morta il 26 luglio 2018) nei primissimi anni Novanta. Dal matrimonio con lo sceneggiatore Stefano Rulli nacque Matteo, psicotico dalla nascita a cui dedicò gran parte delle sue energie ed alcuni brani, molto significativi, in libri come Passami il sale e Mi riguarda. Lo stesso Matteo compare in un documentario, Un silenzio particolare, girato e diretto da Rulli nel 2004.
Clara Sereni ha scritto diversi libri, tra i più famosi Sigma Epsilon, con cui esordì nel ’74, Casalinghitudine e Le merendanze, veri e propri ‘neologismi domestici’, Una storia chiusa, pubblicato nel 2012 e Il gioco dei regni, con cui si fa conoscere al grande pubblico nel 1993. Con Via Ripetta 155, infine, si classifica tra i dodici finalisti al premio Strega 2015. Ma ecco, più nel dettaglio, alcuni dei libri più famosi di Clara Sereni.

Casalinghitudine (1987)

clara sereni libri famosi casalinghitudine

Con un neologismo come titolo, entrato tra l’altro nei dizionari italiani, Casalinghitudine è il secondo romanzo (dopo Sigma Epsilon) di Clara Sereni. E’ uno dei suoi libri più famosi ed originali, dato che racconta, attraverso le ricette più tradizionali, la storia di una generazione, la sua, e di un Paese intero, l’Italia. Così, ad esempio, la pasta e fagioli rappresenta il Sessantotto, la minestra dei ‘sette grani’ la maternità e la frittata di zucchine una rottura personale, quella col padre Emilio Sereni. Un libro breve ma profondissimo dove il cibo diventa vero e proprio linguaggio, mentre le ricette, le riflessioni e i ricordi ci regalano lo spaccato di un ventennio (dal Sessanta agli anni Ottanta) di storia italiana.

Passami il sale (2002)

clara sereni libri più famosi passami il sale

Pubblicato nel 2002 da Rizzoli, Passami il sale è il racconto dell’esperienza di Clara Sereni come vicesindaco di Perugia, tra gli impegni come scrittrice, come moglie e come madre di un figlio disabile. Il libro, infatti – una sorta di dialogo con se stessa sulla sua identità politico-culturale – racconta dell’elezione, dei progetti sociali e delle giornate frenetiche che scandiscono la sua vita, dalle faccende quotidiane agli incontri politici, dalle difficoltà alla voglia, costante, di aiutare chi è affetto da disabilità.

Il gioco dei regni (1993)

clara sereni libri famosi il gioco dei regni

Parlando di Clara Sereni e dei suoi libri più famosi, Il gioco dei regni occupa senza dubbio un posto d’onore. Pubblicato per la prima volta nel ’93 e riproposto in nuova edizione nel 2017, è considerato da molti il suo capolavoro. Si tratta di un romanzo autobiografico, la saga di una grande famiglia ebraica del Novecento – la sua – raccontata con amore, passione e straordinaria lucidità storica. Un libro di memorie in cui s’intrecciano ricordi privati e pezzi di storia collettiva, in un percorso a ritroso nel tempo in cui, attraverso il racconto di tre generazioni, ripercorre le tappe fondamentali del XX secolo.

Le merendanze (2004)

clara sereni libri famosi le merendanze

Tra i libri più famosi di Clara Sereni, anche Le merendanze è un romanzo in cui a farla da padrone sono cibo ed impegno sociale. La storia è quella di cinque donne che, volendo aiutare altre donne immigrate, organizzano una raccolta fondi per un’iniziativa coraggiosa e creativa al contempo: il ‘merendanzo’, un progetto un po’ pranzo e un po’ merenda lanciato in prossimità delle feste natalizie, quando, a messa, viene proposto ai fedeli di accogliere alla propria tavola un affamato per il pranzo di Natale.

Una storia chiusa (2012)

clara sereni libri famosi una storia chiusa

Pubblicato da Rizzoli nel 2012, anche Una storia chiusa è uno dei libri più famosi di Clara Sereni. E’ il racconto dell’Italia di ieri fatto dagli ospiti di una casa di riposo, un pezzo di storia del Novecento che ognuno di loro, in maniera diversa, ha vissuto: c’è l’ex partigiano Carlo, c’è Olga, che celebra le stragi di Stato accendendo le candele, Virginia, chiamata da tutti Vandaosiris, e Dante che, ostinatamente, crede nei valori della Costituzione. Un romanzo ‘non autobiografico’, spiegò a suo tempo la scrittrice, che svela un’Italia ‘fragile ed invecchiata’ che non rinuncia però a mantenere viva la speranza.

Via Ripetta 155 (2015)

clara sereni libri famosi via ripetta 155

L’ultimo tra i libri più famosi di Clara Sereni che vogliamo proporvi, è anche l’ultimo pubblicato dalla scrittrice: è Via Ripetta 155, un romanzo autobiografico sulla sua storia di ventenne – inquieta – tra il ’68 e il ’77, tra i dodici candidati allo Strega 2015. Proprio in quel periodo, infatti, fatto di speranze e di profondi cambiamenti, la Sereni viveva nel cuore del centro storico di Roma, in via Ripetta 155, in una casa simbolo di emancipazione e centro nevralgico di vita intellettuale. Un libro delicato e profondo in cui ci regala, attraverso uno stralcio di vita personale, il racconto di quegli anni importantissimi per la storia, politica e sociale, d’Italia.