Smart working, come funziona il lavoro agile

Cos'è lo smart working, la rivoluzione che può cambiare l'Italia

Il futuro dell'economia sta nel lavoro agile: cos'è lo smart working, cosa si intende e quali sono i pregi di questo metodo di lavoro sempre più utile per migliorare la vita dei lavoratori e l'efficienza delle imprese, anche in tempi di coronavirus

5 di 10

5 di 10

Perché lo smart working aumenta la produttività

Smart working

Foto Shutterstock | acob Lund

Una ricerca dell’Ocse sul lavoro nell’Unione Europea ha certificato un dato sconfortante per il nostro Paese: in Italia si lavora più che all’estero ma si guadagna meno. Uno dei motivi principali di questa forbice tra quantità di ore lavorate e remunerazione media risiede nella produttività. Le canoniche otto ore (e più) di lavoro nello stesso ufficio non sono sinonimo di produttività. La concentrazione diminuisce con il passare delle ore, le distrazioni in ufficio hanno la meglio, senza contare lo stress e i tempi, spesso molto lunghi, per raggiungere la sede aziendale. A questo si aggiunge la difficoltà crescente di coniugare vita lavorativa e affettiva. Madri e padri di famiglia, ma anche chi vive in coppia e i single hanno una vita privata che ha bisogno di tempo e dedizione, a cui si tolgono ore e attenzione perché costretti dietro una scrivania. Allo stesso tempo, una gestione familiare resa difficile dal lavoro inficia la produttività: se si è stressati si produce meno e peggio. Il lavoro agile permette di gestire meglio il rapporto lavoro-vita privata, dando più flessibilità in termini orari e di luogo: si riesce a lavorare comodamente da casa, guadagnando tempo per sé, la famiglia e il lavoro.

5 di 10

Pagina iniziale

5 di 10

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.