soldi

Conto corrente, cosa si rischia a lasciare troppi soldi in banca?

Chi ha troppi soldi sul conto corrente farebbe bene a usarli e a non lasciarli fermi in banca. Tra pignoramenti, crisi delle banche e agevolazioni fiscali perse ci sono più lati negativi che positivi: ecco cosa si rischia a non investire i soldi e a lasciarli sul conto corrente

2 di 6

2 di 6

Le crisi bancarie

Come accennato, chi ha molti soldi in banca rischia di perderli nel caso di una crisi bancaria. La legge italiana, che ricalca la direttiva europea sul Bail In, stabilisce che a pagare il fallimento deve essere la banca stessa e non lo Stato. Il salvataggio dell’istituto deve avvenire con soldi interni e non più con soldi pubblici: in caso di fallimento, il rischio di perdere i propri soldi è reale perché la legge prevede una graduatoria nel risarcimento pubblico, con maggiori tutele per i piccoli risparmiatori.

I primi a pagare il fallimento di una banca sono gli azionisti, seguiti da: detentori di altri titoli di capitale; altri creditori subordinati; i creditori chirografari: persone fisiche, piccole e medie imprese titolari di depositi per l’importo eccedente i 100mila euro. Sotto tale soglia i rischi sono ridotti, come abbiamo visto anche nelle ultime crisi e fallimenti bancari: lo Stato interviene solo a tutela dei piccoli risparmiatori.

2 di 6

Pagina iniziale

2 di 6

Parole di Lorena Cacace

Da non perdere

© 2005-2021 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.