funghi velenosi

Come riconoscere funghi velenosi: le specie da evitare

L'unico modo per riconoscere i funghi velenosi è saperli identificare: In Europa e in Italia sono migliaia le specie velenose che crescono nei sottoboschi e nei prati. Una guida per imparare a distinguerli dai funghi commestibili

1 di 11

1 di 11

funghi velenosi

Come riconoscere i funghi velenosi? Per chi ama trascorrere le vacanze o il proprio tempo libero tra i boschi, sapere come riconoscere funghi commestibili da quelli secernenti sostanze velenose è di fondamentale importanza per non restare intossicati, talora con conseguenze anche gravi. In buona sostanza l’unico modo per riconoscere funghi velenosi è mediante l’identificazione della specie, e poiché in Europa e in Italia ne esistono migliaia si capisce come fare una tassonomia unica sia impresa impossibile. Appurate che le specie commestibili più facili da identificare sono note agli esperti, vediamo come riconoscere alcuni dei funghi velenosi più comuni, che potrebbero disorientare ad un occhio poco attento per la rassomiglianza con altri esemplari noti mangerecci.

1 di 11

Pagina iniziale

1 di 11

Parole di Giulio Ragni

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.