Collaboratori di giustizia, come funziona il programma di protezione?

Collaboratori di giustizia, come funziona il programma di protezione?

Come funziona il programma di protezione per i collaboratori di giustizia? Cosa sono la Commissione centrale e il Servizio Centrale di Protezione?

2 di 4

2 di 4

collaboratori di giustizia

La Commissione Centrale sui Programmi di Protezione

Anche nota come Commissione ex art. 10 l.82/91, dall’articolo di legge che l’ha istituita, è composta da un Sottosegretario di Stato all’interno che la presiede, da due magistrati e da cinque funzionari e ufficiali. È di fatto l’organo che si occupa di valutare le richieste, da parte delle Procure e soprattutto delle Direzione Distrettuali Antimafia, di ammissione dei pentiti al programma provvisorio di protezione prima e a quello definitivo poi. La Commissione si occupa, inoltre, di revocare i programmi e di accordare la capitalizzazione, ovvero il pagamento del contributo economico previsto per 5 anni in un’unica soluzione.

2 di 4

Pagina iniziale

2 di 4

Parole di Fabrizio Capecelatro

Fabrizio Capecelatro è stato un redattore interno di Nanopress fino al 2018. Si è occupato di politica e cronaca, con particolare riguardo a tematiche incentrate su criminalità organizzata e camorra. Su temi di attualità e di cronaca criminale ha scritto anche su Pourfemme.

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.