Boris Nemtsov assassinato a Mosca: cosa sappiamo sull’omicidio del leader dell’opposizione russa?

Boris Nemtsov assassinato a Mosca: cosa sappiamo sull'omicidio del leader dell'opposizione russa?

Il leader dell’opposizione caduto in un agguato a Mosca. 'Ho paura di essere ucciso', aveva confessato. 'Il popolo russo ha perso uno dei difensori più dediti ed eloquenti dei suoi diritti', ha detto Obama.

1 di 8

1 di 8

Boris Nemtsov è stato ucciso durante un agguato tesogli nel centro di Mosca il 27 febbraio 2015. Il leader dell’opposizione a Vladimir Putin stava passeggiando tranquillamente quando è stato freddato da quattro colpi d’arma da fuoco sparati alle spalle dai sicari, nel frattempo scesi da un’automobile. Il politico si trovava nelle immediate vicinanze del Cremlino, sul ponte Zamoskvoretskiy, di fronte alla basilica di San Basilio e a pochi passi dalla piazza Rossa. L’ex vicepremier liberale all’epoca della presidenza Ieltsin era in compagnia di una donna nel momento in cui è avvenuto l’attentato. Le indagini sull’agguato si stanno svolgendo sotto il diretto controllo del leader del Cremlino, ma in molti subito dopo l’omicidio si sono affrettati a cercare delle risposte, dei motivi, e il mandante di tale esecuzione. La tv di Stato Russia 24, citando il capo dei servizi di sicurezza Alexander Bortnikov, riporta che due persone sono state arrestate in relazione all’omicidio di Nemtsov. Le prime due persone fermate sono Anzor Gubashev, 32 anni, e Zaur Dadayev, 33, due cugini originari della Cecenia. Gubashev viveva da diversi anni a Mosca e lavorava come guardia di sicurezza in un ipermercato. Dadayev per dieci anni è stato membro del battaglione Sever (nord), unità di polizia del ministero dell’Interno ceceno. Gli inquirenti, secondo l’emittente, non escludono la loro appartenenza a un movimento islamico radicale del Caucaso. A loro si sono aggiunti due nuovi fermati. Lo ha annunciato ancora Barakhaiev, aggiungendo che uno dei due ulteriori sospettati è il fratello più giovane di Gubashev.
—>

1 di 8

Pagina iniziale

1 di 8

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.