Rio delle Amazzoni: nove sorprendenti curiosità sul fiume più lungo

Nell'eterna diatriba se il Rio delle Amazzoni sia o meno il più lungo al mondo nel confronto con il Nilo, splendono nove curiosità davvero sorprendenti da imparare subito

Pubblicato da Diego Barbera Lunedì 3 settembre 2018

Rio delle Amazzoni

Il Rio delle Amazzoni è il simbolo del Sudamerica perché lo attraversa praticamente in larghezza, toccando Perù, Colombia e Brasile e sfiorando i 7000 km di lunghezza. Profondo, con una portata ingente e con numerosi fenomeni e “abitanti” unici, questo fiume è ricco di storia, è fondamentale per il benessere dell’ecosistema non soltanto della zona, ma globale e può davvero sorprendere. Abbiamo selezionato nove curiosità sul Rio delle Amazzoni da imparare subito.

È il più lungo al mondo, anzi no, anzi sì

Quale tra il Rio delle Amazzoni e il Nilo è il fiume più lungo del mondo? Secondo le stime ufficiali si parla di 6992 km contro i 6853 km del “rivale” africano, dunque siamo proprio davanti al corso d’acqua che domina la classifica. Tuttavia ci sono altre stime che parlano di “appena” 6400 km. Perché? Perché non è così semplice trovare il vero punto d’inizio.

Potrebbe collegare Roma a New York

Anche se consideriamo la stima minore, quella di 6400 km, il Rio delle Amazzoni rimane comunque di una lunghezza spaventosa, così ingente che può collegare idealmente Roma a New York attraversando l’Oceano Atlantico.

L’estuario è largo come Lombardia e Veneto

L’estuario del Rio delle Amazzoni è largo 240 km ossia – per darci un’idea dell’estensione – potrebbe andare dalla Lombardia al Veneto ossia collegando i suoi due capoluoghi Venezia e Milano.

Raggiunge una profondità di 90 metri

La profondità massima toccata dal Rio delle Amazzoni è di 90 metri in località Obidos in Brasile. Potrebbe contenere tutto Palazzo Vecchio di Firenze.

Non è attraversato da alcun ponte

Forse la curiosità più sorprendente è che il Rio delle Amazzoni non è attraversato da alcun ponte nei suoi quasi 7000 km di lunghezza. Quando è ancora un rivo è in mezzo alla foresta e dopo è troppo grosso.

Ci sono squali dentro

Ci sono numerosi squali che abitano il Rio delle Amazzoni risalendo la corrente e abituandosi a vivere nell’acqua dolce a scopo predatorio. E spesso attacca anche l’uomo. Si tratta della specie Leuca avvistata a ben 4000km dalla foce, in Perù, nella località di Iquitos. E ci sono rarissimi delfini rosa chiamati Golfinho.

Ci sono isole flottanti

Nel Rio delle Amazzoni ci si può imbattere in gigantesche isole flottanti grandi anche centinaia di metri che si sono formate grazie ad alberi epiante acquatiche unitesi tra loro formando un biotipo isolato.

Si può surfarlo contro corrente

Quando la Luna piena richiama a sé le acque, si può creare un’onda chiamata Pororoca che risale il fiume anche per 650km dall’Oceano, viaggiando anche a 65km/h e con un’altezza di 5 metri, per la gioia dei surfisti tra febbraio e marzo.

Ospita un porto oceanico a 4000 km all’interno

Se i transatlantici possono raggiungere facilmente Manaus a 1600 km dall’Atlantico, le navi oceaniche da 3000 tonnellate possono spingersi fino 4000 km, in Perù, presso il porto di Iquitos.