Come fare la raccolta differenziata: gli errori più comuni da evitare

Come fare la raccolta differenziata in maniera corretta, evitando gli errori più comuni che inducono a gettare determinati rifiuti nel cassonetto sbagliato. Una guida che aiuta a dirimere i dubbi tipici nello svolgimento della raccolta differenziata.

Pubblicato da Kati Irrente Giovedì 20 settembre 2018

come fare raccolta differenziatapixabay / foto

Come fare la raccolta differenziata in maniera corretta e senza fare errori? Premettiamo che bisogna impegnarsi a capire il sistema adottato dal proprio comune di residenza, che varia in base all’ente che si occupa di smaltire il rifiuto e che quindi lo tratta in maniera specifica in base alle macchine a loro disposizione. Ad ogni modo sappiamo che molti cittadini avanzano ancora dubbi su come fare la raccolta differenziata per bene, e quindi per evitare gli errori più comuni che inducono a gettare determinati rifiuti in un cassonetto piuttosto che un altro, abbiamo stilato questo elenco generale che sicuramente chiarirà le idee a molti lettori. Siete anche voi tra coloro che non hanno ben capito cosa fare degli scontrini del supermercato oppure di un bicchiere rotto o di un fazzoletto usato? Qui di seguito vi spieghiamo come fare la raccolta differenziata in maniera corretta contribuendo al benessere ecologico del pianeta senza rovinare così il processo di riciclaggio dei rifiuti.

Bicchiere di vetro

bicchiere rotto
Il vetro è uno dei materiali da riciclare sempre, ma questo è vero se parliamo di bottiglie e barattoli ma non è vero se parliamo dei bicchieri di vetro. Non tutto il vetro è riciclabile. I bicchieri sono composti anche da piombo, e quindi non vanno messi nel cassonetto del vetro ma gettati nel bidone dell’indifferenziata o in quelli del ‘residuo secco’.

Brocche o pirofile

brocca
Anche le brocche di vetro rotte o le pirofile di pyrex e altro materiale che ‘sembra’ puro vetro non vanno messe nel cassonetto dove si raccolgono bottiglie e vasetti di vetro, ma nella indifferenziata.

Ceramica

tazza
La ceramica di piatti, tazze, tazzine e teiere, rotta o no, va conferita nei cassonetti della raccolta indifferenziata, in quanto non è possibile riciclare tale materiale.

Specchi

specchio in frantumi
Anche lo specchio rotto, che istintivamente pensiamo di gettare nel vetro facendo bene, è un materiale non riciclabile e pertanto è destinato ad essere buttato nell’indifferenziata.

Scontrini

scontrino
Gli scontrini dei supermercati o le ricevute del bancomat sono tutti composti con carta chimica, ciò significa che le particelle componenti tali prodotti reagiscono al calore generando problemi, dunque non vanno gettati nella carta, ma nell’indifferenziata. Foto di lotarsan

Nastro che avvolge i pacchi

nastro adesivo
Il nastro adesivo da pacchi, sia esso marrone o trasparente deve essere gettato nella raccolta indifferenziata, quindi occorre eliminarlo dai cartoni e dagli scatoloni di carta prima di portare questi ultimi nel bidone della differenziata.

Post it

post it
I foglietti colorati possono essere gettati nella carta poiché il sottile rivestimento adesivo nel retro è in genere solubile in acqua quindi non altera il processo di riciclaggio.

Brick e tetrapack

tetrapack
I contenitori di latte, di succo e altri alimenti in tetrapack possono essere smaltiti insieme alla plastica o insieme alla carta o non essere condotti al riciclo: dipende se nel vostro comune è attiva la raccolta di questo multimateriale. Il nostro consiglio è di fornirsi dell’opuscolo informativo stampato dal Comune di residenza per sapere come smaltire al meglio i brick in tetrapack.

Cialde e capsule del caffè

capsula caffe
Le cialde, che sono in genere dei sacchettini di cellulosa, possono essere gettati nell’umido così come sono, mentre le capsule, che sono multimateriale andrebbero smembrate per poter gettare il caffè nell’umido, la plastica nella plastica e l’alluminio nei metalli. Ci sono dei fornitori che usano capsule biodegradabili, in quel caso possono essere gettati nell’umido. Le bustine che contengono la monoporzione di caffè in cialda o la capsula in genere sono di plastica e possono essere conferite nel bidone della raccolta differenziata di imballaggi in plastica.

Fazzoletti sporchi

fazzoletti usati
I fazzoletti di carta sporchi in genere non vanno gettati nell’umido, specialmente se sono sporchi di secrezioni umane, che sono un’arma batterica pericolosa! Quindi si possono mettere nell’umido se avete raccolto il sugo caduto sul tavolo, ma non se avete appena asciugato il naso dopo uno starnuto.

Cotone e salviette struccanti

cotone
Il cotone idrofilo, i dischetti di cotone per togliere il trucco e altri tipi di materiali simili, come le salviettine umidificate devono essere gettate nella raccolta indifferenziata.

Dentifricio e spazzolini

dentifricio
Il dentifricio può essere contenuto in tubetti di plastica o di alluminio, quindi in base a ciò, dopo averli lavati per bene vanno messi nel bidone della plastica o dei metalli/alluminio. Il tappo va messo nella raccolta della plastica. Gli spazzolini vanno eliminati gettandoli nell’indifferenziata.

Alluminio

fogli alluminio
Dove vanno gettati i contenitori di alluminio? Dipende. Ogni comune ha infatti delle regole proprie in merito, e dunque è necessario informarsi se vanno nel bidone della plastica, del vetro o in sacchi appositi. In ogni caso la regola generale è che i fogli di alluminio con cui richiudiamo il cibo siano sempre ben ripuliti dai residui.

Pile scariche

pile scariche
Come fare la raccolta differenziata per bene se si gettano le pile scariche nell’indifferenziata? Le batterie sono infatti inquinanti e altamente tossiche, la maniera migliore per riciclarle è portarle negli appositi punti di raccolta, generalmente collocati presso ogni rivendita di tabacchi o nei supermercati.

Olio

olio
L’olio non va assolutamente gettato nel lavandino perché potrebbe degradare la potabilità dell’acqua, ma deve essere messo in un contenitore ben chiuso e portato nei centri di raccolta o in discarica.

Vasetti yogurt

yogurt
Prima di gettarli nel bidone destinato al riciclo della plastica, i vasetti degli yogurt devono essere puliti per bene altrimenti potrebbero invalidare il processo di riciclaggio.

Contenitore pizza

contenitore pizza
Un altro errore molto comune nel fare la raccolta differenziata è buttare nel bidoncino destinato al riciclo della carta il contenitore sporco della pizza. Il contenitore in genere si macchia di olio, quindi non è il caso di metterlo nella carta, meglio destinarlo all’indifferenziata.

Carta con busta di plastica

riciclo carta
Un altro errore da evitare nella raccolta differenziata è gettare la carta con tutta la busta di plastica che la contiene nel cassonetto, poiché potrebbe rovinare l’intero processo di riciclaggio. Va sempre buttata la carta in un contenitore di carta e la plastica in uno di plastica.