Capodanno sostenibile: 10 consigli per una festa green

Come realizzare un Capodanno sostenibile dal punto di vista ambientale? Ecco 10 consigli per ottenere una festa green e assolutamente eco-friendly

Pubblicato da Giulio Ragni Martedì 29 dicembre 2015

festa capodanno

È possibile fare un Capodanno sostenibile dal punto di vista ambientale? Assolutamente sì, se si mettono in pratica alcuni semplici suggerimenti pratici, alcuni dei quali anche piuttosto evidenti. Qui di seguito vi presentiamo 10 consigli per una festa green, facendo in modo che anche la notte di San Silvestro possa risultare totalmente eco-friendly, che si opti per il classico cenone in casa oppure festeggiando fuori il 31 dicembre.

Menù Cenone

menu cenone

Dal cotechino con le lenticchie allo spumante, passando per la classica cena a base di pesce oppure a delle pietanze alternative, l’importante è che il menù del cenone sia a chilometro zero, scegliendo prodotti di stagione e possibilmente locali, poiché anche i prodotti alimentari importati contribuiscono alle emissioni di CO2.

No spreco cibo

tavola capodanno

Quando facciamo la spesa per il cenone cerchiamo di comprare solo il cibo che intendiamo consumare, evitando inutili sprechi. E se proprio piace l’abbondanza, invitiamo tanti amici oppure doniamo l’eccedente alle mense per i poveri, in modo che nulla vada gettato nel bidone dell’immondizia.

Stoviglie

stoviglie riciclabili

Oltre a prestare attenzione per il menù, un altro elemento decisivo per realizzare un Capodanno sostenibile è l’uso delle stoviglie: niente piatti e bicchieri usa e getta, piuttosto utilizziamo prodotti in mater-bi, compostabili e riciclabili.

Festoni

addobbi fai da te

Se non vi mancano fantasia e creatività, si possono realizzare festoni totalmente eco-friendly riciclando in maniera intelligente plastica, carta, alluminio ed altri materiali idonei al riutilizzo per abbellire la propria casa.

Riciclo rifiuti

raccolta differenziata

Anche la notte di San Silvestro non dimentichiamo di fare la raccolta differenziata, gettando i rifiuti negli appositi contenitori e cercando di riciclare il materiale possibile, come la carta delle confezioni o le buste di plastica.

Riscaldamento

stufe pellet

Oltre ad abbassare se possibile il riscaldamento onde evitare di contribuire all’inquinamento, se scegliamo delle ecologiche stufe a pellet invece di quelle classiche a legna daremo una concreta mano a rendere l’aria più respirabile.

Botti Capodanno

botti capodanno

Anche se sono un elemento che molti ritengono essenziale per la notte più lunga dell’anno, diciamo no ai botti di Capodanno, che oltre a contribuire all’inquinamento dell’aria spaventano anche i nostri amici animali.

Festeggiare fuori casa

festa piazza capodanno

Se decidete di festeggiare fuori casa, magari in piazza o per strada, cercate se possibile di andare a piedi o prendere i mezzi pubblici, lasciando l’automobile a casa: in molte città, soprattutto in occasione di eventi, vengono aumentate le corse o ridotti i costi dei biglietti.

Viaggi e vacanze

viaggi capodanno

Se avete scelto di trascorrere fuori città il Capodanno, potete scegliere delle mete assolutamente green per le vostre vacanze, sia in Italia che all’estero.

Albero da riciclare

albero natale riciclo

In molte famiglie dopo il 31 si decide già di smontare l’albero di Natale: se non avete scelto quello di plastica o uno più originale con il riciclo creativo, non abbandonatelo per strada, ma donatelo alle numerose associazioni ed enti vari che si occupano di riciclare gli abeti piantandoli nuovamente o riconvertendoli in maniera assolutamente sostenibile.