parole inventate da shakespeare

11 parole inventate da William Shakespeare: da 'ridicolo' a 'maestoso'

Non solo autore di opere immortali, il Bardo ha 'inventato' moltissimi termini diventati di uso comune

1 di 12

1 di 12

parole inventate da shakespeare

Forse non tutti sanno che diverse parole inglesi – ormai di uso comune – sono state inventate da William Shakespeare. Sì, proprio lui, il Bardo, il ‘creatore’ di opere immortali come ‘Romeo e Giulietta‘, ‘Amleto’ e compagnia bella, ha arricchito la lingua d’origine con una serie di termini che fanno parte anche del nostro linguaggio quotidiano. Shakespeare, infatti, nella sua immensa produzione letteraria (sonetti, poesie, opere teatrali) utilizza un’infinità di parole di cui oltre un migliaio inventate di sana pianta. Il suo estro lessicale, tuttavia, oltre a derivare dalla genialità che lo ha reso l’ideatore del teatro moderno, è dovuto (a parer di molti) anche al periodo particolarmente ‘turbolento’ che la lingua inglese stava attraversando: le guerre, infatti, e il colonialismo, avevano influenzato parecchio le lingue anglofone che, dai nuovi idiomi, avevano preso in prestito un sacco di vocaboli. Non solo la letteratura, la poesia, il teatro, il cinema, dunque, l’influenza culturale di Shakespeare riguarda anche la lingua, che ha beneficiato del suo contributo sia dal punto di vista grammaticale che, appunto, lessicale. Volete saperne di più? Sfogliate le prossime pagine: ecco le 11 parole inventate da William Shakesperare.

1 di 12

Pagina iniziale

1 di 12

Parole di Caterina Padula

Giornalista pubblicista, appassionata di scrittura, mi occupo da anni di approfondimenti culturali e di informazione online. Da sempre lettrice accanita e curiosa, amo la musica, l'arte e tutto ciò che è natura.

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Nanopress, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.