Lazio

La Lazio è una delle due squadre di calcio di Roma, fondata il 19 gennaio del 1900 come Società Podistica Lazio da nove atleti romani, guidati dal sottufficiale dei Bersaglieri Luigi Bigiarelli. I colori della maglia della Lazio sono il bianco e il celeste, da cui in sinonimo che spesso se ne ricava, i biancocelesti. Ha preso parte a 74 delle 85 edizioni della serie A a girone unico. Ha vinto due volte lo scudetto (nel 1974 e nel 2000). Nel palmares ci sono anche 6 Coppe Italia, 3 Supercoppe italiane, 1 Coppe delle Coppe e una Supercoppa europea. Il presidente della Lazio è Claudio Lotito, l'allenatore è Simone Inzaghi. La Lazio ha scelto il bianco e il celeste come colori sociali in onore della Grecia, patria delle Olimpiadi, in quanto la sua fondazione è coincisa con un periodo di rinascita dell'antico spirito olimpico, risorto nel 1896 su impulso di Pierre de Coubertin, con lo svolgimento dei primi Giochi olimpici dell'epoca moderna.
Il simbolo della Lazio è l'Aquila. La squadra della Lazio gioca le gare interne all'Olimpico di Roma ed è quotata in Borsa. Il giocatore simbolo è Giorgio Chinaglia, attaccante di grande potenza e prolificità. Altri giocatori importanti della storia laziale sono Silvio Piola, Bruno Giordano, Alessandro Nesta, Angelo Peruzzi, Pavel Nedved e Karl-Heinze Ridle, Christian Vieri e Hernan Crespo. Giuseppe Favalli detiene il record di presenze con questa squadra. La più accesa rivalità è con la Roma, mentre con l'Inter c'è un'amicizia storica.
L'epoca Lotito: la Lazio è tornata a recitare un ruolo di primo piano nel calcio italiano da quando è stata rilevata, nel 2004, dall'imprenditore romano Claudio Lotito, che l'ha salvata da sicuro fallimento. Lotito è diventato numero uno della Lazio il 19 luglio del 2004, rilevando il 32 per cento del capitale sociale. E' diventato il 34esimo presidente della storia laziale. Il periodo più lungo in carica appartiene a Fortunato Ballerini, dal 1904 al 1925. Al secondo posto c'è Sergio Cragnotti, l'uomo degli acquisti miliardari, delle vittorie ma anche del rischio fallimento per via dei problemi della Cirio. Il presidente del primo scudetto della Lazio, nel 1973/74, era invece Umberto Lenzini.

Il caso Lazio-Anna Frank spiegato in breve

Il caso Lazio-Anna Frank spiegato in breve

Ripercorriamo dal principio il 'caso Anna Frank' scoppiato allo Stadio Olimpico, dopo che alcuni ultrà laziali hanno attaccato degli adesivi raffiguranti la giovane ebrea tedesca - nota nel mondo per il suo 'Diario' e morta in un campo di concentramento del Terzo Reich - che indossa la maglia della squadra della Roma