Antonio Conte

Antonio Conte nasce il 31 luglio del 1969 a Lecce. Proprio nel capoluogo salentino inizia a tirare i primi calci al pallone, e con la maglia della squadra locale esordisce in serie A a soli sedici anni e otto mesi. L'allenatore che lo lancia in maglia bianconera è Giovanni Trapattoni, ma è con Marcello Lippi che Conte trova la sua consacrazione. A Torino vince cinque scudetti, una Coppa Uefa, una Champions League, una Supercoppa Europea e una Coppa Intercontinentale, e nel 1996 diventa capitano della squadra. Conte appende le scarpette al chiodo al termine della stagione 2003/2004, dopo aver collezionato in totale 418 presenze con la maglia juventina. Terminata la carriera di calciatore, Conte decide di iniziare ad allenare: nella stagione 2005/2006 è il secondo di Gigi De Canio al Siena. Il 31 maggio del 2011 firma un accordo con la Juventus della durata di due anni. Dopo aver indossato la maglia bianconera per tredici anni e portato la fascia di capitano per cinque, Conte torna a essere un idolo della tifoseria juventina. Da agosto 2014 è l'allenatore della Nazionale.

Conte e Allegri, primi a braccetto

Conte e Allegri, primi a braccetto

Juventus e Chelsea sono al comando dei rispettivi campionati. Una pare averlo già ammazzato, l'altra sta tornando grande grazie ad Antonio Conte

Calcioscommesse, Antonio Conte assolto

Calcioscommesse, Antonio Conte assolto

Antonio Conte è stato assolto dal Tribunale di Cremona nell'ambito dell'inchiesta calcioscommesse. L'accusa aveva chiesto 6 mesi per il ct della Nazionale

Pagina 1 di 2