Coronavirus, Europeo rinviato di un anno

La prima a darne l'ufficialità è stata la Federazione norvegese che ha reso note anche le date: la competizione si giocherà dall'11 giugno all'11 luglio

Pubblicato da Redazione NanoPress Martedì 17 marzo 2020

europeo rinviato
Getty images| Paolo Bruno

Europeo rinviato, il campionato di calcio dedicato alle nazionali si giocherà nell’estate 2021. L’ufficialità è arrivata attraverso la Federazione norvegese, la prima a darne notizia, confermando anche le date; si giocherà dall’11 giugno all’11 luglio. La riunione in programma a Nyon con i rappresentanti di leghe, club, calciatori e federazioni aveva il compito di stabilire un piano per permettere ai club di concludere la stagione e le coppe europee e la decisione di far slittare l’Europeo, dopo i colloqui avuti in mattinata, è parsa la miglior soluzione possibile.

Europeo rinviato, campionati finiranno a luglio

A far perdere l’ago della bilancia verso lo slittamento è stata proprio la volontà dei club di concludere le rispettive stagioni portando a termine sia Champions che Europa League. Una volta appurato ciò il presidente Uefa, Aleksander Ceferin, ha deciso di posticipare l’inizio di Euro 2020, programmato inizialmente per il 12 giugno. I campionati, quindi, finiranno a luglio ma entro il 15 però e soltanto se la situazione virus sarà risolta definitivamente mentre è prevista una proroga di 15 giorni dei contratti dei calciatori, che scadono il 30 giugno quando solitamente si chiude la stagione sportiva. Resta ancora da risolvere la questione economica che comporterebbe la perdita – qualora il torneo fosse ufficialmente rinviato – di una cifra compresa tra i 250 e i 300 milioni di euro – mentre, quando arriverà l’ufficialità della decisione, si inizieranno a stilare i nuovi calendario tenendo presente che si dovranno giocare anche Nation League (che però potrebbe essere annullata) e anche l’Europe femminile che si giocherà sempre nell’estate 2021.